Sparatoria Voghera: il marocchino ucciso è stato colpito al torace dall’assessore leghista Adriatici

Sparatoria Voghera: il marocchino ucciso è stato colpito al torace dall’assessore leghista Adriatici
Altri dettagli:
Fanpage.it INTERNO

Chi è Massimo Adriatici, assessore alla Sicurezza di Voghera. Titolare di un importante studio di avvocati di Voghera, Massimo Adriatici è eletto in Consiglio Comunale e reso assessore a partire dal 2020

Sparatoria Voghera: il marocchino ucciso è stato colpito al torace dall’assessore leghista Adriatici Youns El Boussettaoui, questo il nome dell’uomo di origini marocchine di 39 anni ucciso stanotte a Voghera durante una sparatoria per cui è accusato l’assessore alla Sicurezza in quota Lega Massimo Adriatici, è stato raggiunto da un proiettile al torace. (Fanpage.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Come riportato già in un primo momento, sembra che la pistola calibro 22 con cui Adriatici ha sparato al 39enne fosse da lui regolarmente detenuta. Chi è Massimo Adriatici. Massimo Adriatici è avvocato titolare di uno studio legale dal 2011 a Voghera (Fanpage.it)

A Voghera è soprannominato “lo sceriffo” Massimo Adriatici, l’assessore alla Sicurezza finito ai domiciliari dopo aver sparato, sembrerebbe accidentalmente, a un 39enne marocchino che è morto nella notte. (La Stampa)

– Tragedia a Voghera, in provincia di Pavia, dove Massimo Adriatici, avvocato, esponente della Lega assessore alla sicurezza del Comune, ha ucciso un 39enne di nazionalità marocchina. Immediata la reazione di Matteo Salvini, leader leghista, il quale tramite un video pubblicato sui social network a difesa di Adriatici sostiene l’ipotesi della legittima difesa. (NewSicilia)

Voghera. Adriatici si è “autosospeso”. Marocchino ucciso aveva numerosi precedenti penali

Secondo quanto finora ricostruito dai Carabinieri, la sparatoria è avvenuta intorno alle 23 davanti a un bar in piazza Meardi. Sembra che prima del colpo di arma da fuoco, tra l’assessore e la vittima ci sia stata una violenta discussione. (Liguria Oggi)

La lite, la sparatoria e l’arresto. Stando alle prime ipotesi, Massimo Adriatici avrebbe estratto una pistola calibro 22 con cui avrebbe sparato colpendo il rivale. Spara e uccide uno straniero al culmine di una lite: è stato l’assessore della Lega Massimo Adriatici l’autore dell‘omicidio consumatosi nella serata di martedì 19 luglio, alle 23 davanti a un bar di Voghera (L'Occhio)

Ad annunciare l’uscita, per il momento temporanea, di Adriatici dalla giunta è stata poco fa il sindaco Paola Garlaschelli, che dall’ottobre scorso guida il Comune oltrepadano. Adriatici di difende affermando che uno spintone l’avrebbe fatto cadere per terra e in quel mentre sarebbe partito un colpo, uno solo, ma fatale (Agenpress)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr