Taiwan, "Cina simula attacco contro l'isola"

Taiwan, Cina simula attacco contro l'isola
Altri dettagli:
Adnkronos INTERNO

Continuano le maxi manovre militari cinesi con aerei e navi intorno a Taiwan, iniziate dopo la visita di Nancy Pelosi sull'isola.

"Vari mezzi dell'Esercito popolare liberazione" cinese "sono stati individuati intorno allo Stretto di Taiwan, alcuni hanno superato la linea mediana" di demarcazione nello Stretto, si legge in un tweet del ministero della Difesa di Taipei.

Il ministero precisa che le forze armate dell'isola - di fatto indipendente, ma che Pechino considera una "provincia ribelle" - hanno risposto anche con "missioni di Combat Air Patrol e pattugliamento navale e sistemi missilistici terrestri"

"Possibile attacco simulato contro Hva", obiettivi di alto valore, aggiunge. (Adnkronos)

Ne parlano anche altri media

Bce, si rafforzano le scommesse sui rialzi dei tassi: probabilità del 95% di un +50 punti base a settembre. Lo spread Btp/Bund è poco mosso a quota 209 punti base con il rendimento del Btp 10 anni in aumento al 3,073% (Milano Finanza)

Il Comando del teatro orientale della Pla ha annunciato nuove esercitazioni nei mari e nello spazio aereo intorno a Taiwan, ma non ha fornito posizioni specifiche di allerta. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Ma gli echi delle manovre militari di Pechino nel mare di Taiwan si sono fatti sentire in ogni parte del mondo. La Cina, infatti, è il quinto Paese investitore in Portogallo e il Portogallo è il secondo Paese europeo per investimento cinese pro capite (Il Fatto Quotidiano)

Apple chiede ai fornitori di Taiwan di utilizzare l'etichetta "Made in China"

Il Segretario di Stato americano ha ribadito che gli Stati Uniti ''non sostengono l'indipendenza di Taiwan'' Una cosa è certa, ha aggiunto durante la sua ultima tappa del tour asiatico in Giappone, gli Usa "non permetteranno" alla Cina di isolare Taiwan. (Adnkronos)

I quattro droni sono stati avvistati mentre sorvolavano Kinmen, Lieyu e l’isolotto di Beiding, secondo il Kinmen Defense Command Usa e Ue rinnovano il proprio appello al dialogo, cercando di disinnescare la crisi avviata dalla visita a Taipei della speaker della Camera Usa Nancy Pelosi (Il Sole 24 ORE)

Apple chiede ai fornitori di Taiwan di utilizzare l'etichetta "Made in China" dalla nostra inviata Anna Lombardi. Dopo la visita della speaker della Camera Nancy Pelosi sull'isola e le successive aggressive manovre militari del Dragone Pechino ha irrigidito i controlli e l'applicazione di una regola già esistente. (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr