I posti di lavoro crescono più del previsto, Wall Street non gradisce

I posti di lavoro crescono più del previsto, Wall Street non gradisce
Milano Finanza ECONOMIA

L'economia Usa ha creato 528.000 nuovi posti di lavoro a luglio, più del previsto.

Sul fronte societario Amazon ha annunciato l'acquisto di iRobot, il produttore del popolare aspirapolvere Roomba, per 1,7 miliardi di dollari in contanti

Pertanto, hanno pensato molti investitori, la Fed dovrà aumentare i tassi d'interesse ancora più velocemente per raffreddare l'economia.

E così il Dow Jones ha chiuso in rialzo dello 0,2%, il Nasdaq in calo dello 0,5% e lo S&P500 dello 0,2%. (Milano Finanza)

Ne parlano anche altri giornali

Sono stati aggiunti 528 mila posti di lavoro nei settori non agricoli (non-farm payrolls), dopo che a giugno erano state create 398 mila buste paga (dato rivisto da 372 mila). Il dato sugli occupati, più osservato del tasso di disoccupazione, è di gran lunga migliore delle attese del mercato che indicavano un aumento di 250 mila di posti di lavoro. (Finanza Repubblica)

Negi Usa si sta assistendo ad un fenomeno molto particolare: l’aumento degli stipendi per il mese di Luglio è stato il doppio del previsto e questo ha comportato un rialzo dei tassi d’interesse. Le conseguenze principali sono state: vendita massiva dei titoli e azioni in borsa da parte degli investitori, e rialzo dei tassi d’interesse della Fed. (I-Dome.com)

I dati diffusi ieri segnalano che il tasso di disoccupazione è sceso al 3,5%, «il più basso degli ultimi 50 anni», osserva il presidente americano in una nota diffusa dalla Casa Bianca. Il saggio di interesse sui Bond Usa a due anni è superiore a quello corrisposto ai titoli a 10 anni (Corriere della Sera)

Usa, il boom di occupati scaccia la recessione

Sono stati aggiunti 528 mila posti di lavoro nei settori non agricoli (non-farm payrolls), dopo che a giugno erano state create 398 mila buste paga (dato rivisto da 372 mila). Il dato sugli occupati, più osservato del tasso di disoccupazione, è di gran lunga migliore delle attese del mercato che indicavano un aumento di 250 mila di posti di lavoro. (ilmessaggero.it)

L'eruzione, iniziata mercoledì, riguarda il vulcano Mount Fagradalsfjall nel sud-ovest dell'Islanda, che lo scorso anno ha eruttato per sei mesi (Alto Adige)

Ascolta la versione audio dell'articolo. 4' di lettura. È nuovo boom di occupazione negli Stati Uniti, a scacciare le ombre di recessione, almeno di una recessione imminente o già iniziata. Investitori hanno inoltre scommesso che, con una economia indebolita, la Fed possa in seguito avviare nuovi tagli di tassi già nel 2023 (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr