Il Ceo di Gruppo Volkswagen: “In Europa impossibile dire addio alle endotermiche”

Il Fatto Quotidiano ECONOMIA

Diess ha inoltre toccato un nodo importante, espresso anche da altri boss dell’automotive, in primis Akio Toyoda, Presidente della Toyota: “Le auto elettriche hanno senso solo se l’energia è rinnovabile.

Non si tratta solo di dire ‘spegniamo le auto endotermiche’.

In nazioni che basano la produzione di energia elettrica sul carbone, non ha senso vendere veicoli elettrici.

Prima di vendere auto elettriche, dobbiamo convertire il settore primario alle energie rinnovabili al 100%”

Queste fabbriche dovrebbero essere operative entro il 2027 o il 2028 per consentire di raggiungere il nostro obiettivo per il 2030. (Il Fatto Quotidiano)

La notizia riportata su altri media

In Europa, l’addio ai veicoli endotermici “è semplicemente impossibile”: lo ha dichiarato Herbert Diess, amministratore delegato del gruppo Volkswagen nonché uno dei maggiori sostenitori dell’auto elettrica all’interno del settore automobilistico. (Quattroruote)

Se di 40 risposte se ne prende una sola…. Non è che la frase colta al volo dalla stampa italiana sia inventata. Nella lunga introduzione e nel resto del testo Diess parla con entusiasmo e convinzione di quel che il colosso tedesco sta facendo sulla tecnologia elettrica. (Vaielettrico.it)

Per garantire una produzione così elevata di auto elettriche serviranno, infatti una quantità enorme di materie prime, in particolare per la realizzazione delle batterie. Se raggiungere il 50% per le auto elettriche sarà una sfida difficile, andare oltre sarà ancora più complicato. (Tom's Hardware Italia)

Commissione UE in pressione: vuole imporre alle Case di costruire solo auto elettriche dal 2035. Auto elettriche: parola a Taveres e De Meo. Il numero uno di Stellantis, Tavares, è ancora più netto: il ceto medio e quello basso non possono comprare l’elettrica (ClubAlfa.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr