Escalation di contagi: da martedì Ancona, Falconara e Sirolo sono in zona arancione

Escalation di contagi: da martedì Ancona, Falconara e Sirolo sono in zona arancione
Vivere Ancona INTERNO

Il provvedimento è stato annunciato dal presidente della Regione Francesco Acquaroli al termine del vertice con l'Anci e i sindaci dei comuni dell'anconetano maggiormente colpiti dall'escalation di contagi.

Dal 23 febbraio e fino alle 24 di sabato 27 febbraio entrano in ZONA ARANCIONE i comuni di Ancona, Jesi, Osimo, Senigallia, Falconara Marittima, Filottrano, Staffolo, Serra de’ Conti, Polverigi, Cupramontana, Camerata Picena, Monte San Vito, Maiolati Spontini, Chiaravalle, Ostra, Loreto, Sirolo, Sassoferrato, Castelplanio e Castelfidardo (Vivere Ancona)

La notizia riportata su altri media

Il servizio Sanità della Regione comunica che i contagi da inizio emergenza salgono a 63.856 (+117) di cui 52.752 dimessi/guariti (+109), 8.288 in isolamento domiciliare (-18) e 621 ricoverati (+15). I casi ospitati in strutture territoriali sono 195 (+3) mentre quelli in Pronto soccorso in attesa di ricovero 51 (+14) di cui 20 al Torrette e 12 a Marche Nord (AnconaToday)

Ancona, 22 febbraio 2021 - Raddoppia il tasso di positività delle Marche passando dall'11,9% di ieri al 22,3% di oggi. (il Resto del Carlino)

Per Whatsapp aggiungere il numero corrispondente alla città desiderata nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "notizie on" 2' di lettura. Ancona 21/02/2021 - Da martedì 23 febbraio 20 comuni della provincia di Ancona passano in zona arancione. (Vivere Ancona)

Dad, divieto di spostamento e attività chiuse: Acquaroli firma la nuova ordinanza

Per i soggetti che svolgono come attività prevalente una di quelle identificate dai codici ATECO 56.3 e 47.25 l'asporto è consentito esclusivamente fino alle ore 18,00. Il transito sui territori è consentito qualora necessario a raggiungere ulteriori territori non soggetti a restrizioni negli spostamenti o nei casi in cui gli spostamenti sono consentiti. (Vivere Jesi)

A renderlo noto il governatore Francesco Acquaroli al termine di una video conferenza con i Sindaci dei Comuni dell’Anconetano maggiormente colpiti dalla pandemia e la presidente Anci, Valeria Mancinelli. (QDM Notizie)

Per i soggetti che svolgono come attività prevalente una di quelle identificate dai codici ATECO 56.3 e 47.25 l'asporto è consentito esclusivamente fino alle ore 18,00. Così il presidente della Regione Francesco Acquaroli, che nella giornata di oggi ha firmato l'ordinanza che di fatto blinda l'intera provincia di Ancona (AnconaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr