A Napoli troppi no ai vaccini. De Luca: non fate i furbi, la città può essere covid free a inizio luglio

A Napoli troppi no ai vaccini. De Luca: non fate i furbi, la città può essere covid free a inizio luglio
Metropolis SALUTE

“Faccio un appello ai cittadini di Napoli perché vadano a vaccinarsi in massa.

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca interviene in prima persona per provare a convincere uno zoccolo duro di napoletani che continua a mostrarsi freddo verso la vaccinazione, tanto da mettere in pericolo l’obiettivo di rendere la città covid free entro poche settimane.

Mi segnala l’Asl Napoli 1 che decine di migliaia di residenti nel capoluogo non rispondono alla chiamata per la vaccinazione. (Metropolis)

Ne parlano anche altre testate

Il governatore conferma che da domani, 11 giugno, il portale di prenotazione delle vaccinazioni prevederà la possibilità di anticipare l'appuntamento, cancellando automaticamente la data inizialmente fissata, tramite l'opzione last minute. (PisaToday)

Dall’altro lato, il nostro coinvolgimento nelle somministrazioni potrà diventare la regola anche per altre campagne, ad esempio a quella anti-influenzale». Ieri è stato deciso che le farmacie dovranno immunizzare i toscani dai 60 ai 79 anni, non solo i sessantenni. (Corriere Fiorentino)

Alludiamo naturalmente ai Paesi del cosiddetto Terzo Mondo e in particolare a quelli africani la cui percentuale di persone vaccinate è ancora molto prossima allo 0%. (La Stampa)

Al via le vaccinazioni "last minute" con le dosi avanzate nelle ultime 24 ore

E così, sul portale della prenotazione vaccinale della Regione Toscana sarà aggiunto a breve un 'bottone' che consentirà proprio di modificale la data della prima dose. Il richiamo in Toscana, per i vaccini a Rna messaggero come Pfizer è stata fissato dopo 42 giorni, il tempo massimo previsto dalle case farmaceutiche. (FirenzeToday)

Si tratta di far comunicare tra loro le anagrafi vaccinali delle regioni, la nostra è già informatizzata e pronta" Su un totale di 9.013.000 di lombardi 'vaccinabili', il 53,9% ha già ricevuto la prima dose; sugli oltre 10 milioni di cittadini lombardi il 23,8% ha già completato il ciclo vaccinale. (MilanoToday.it)

Unico vincolo rimane l’età superiore ai 18 anni (RiminiToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr