Con un positivo in classe la mensa a scuola diventa impossibile

Con un positivo in classe la mensa a scuola diventa impossibile
La Repubblica Firenze.it INTERNO

C’è chi pensa al pranzo a sacco e chi ai tripli turni

Con un positivo in classe la mensa a scuola diventa impossibile di Valeria Strambi. In questo caso il ministero chiede che i bambini mangino a due metri di distanza, ma molte scuole non hanno spazio.

(La Repubblica Firenze.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

Un invito che però non è passato inosservato tanto che il consiglio scolastico avrebbe chiesto un incontro urgente alla dirigente scolastica Una circolare, a firma della dirigente scolastica Maria Merola, invita le famiglie degli alunni a far parlare il meno possibile, se non tacere del tutto, i figli durante il pranzo consumato in mensa. (IL GIORNO)

Ma il sindaco la difende (La Repubblica)

"Abolire chiacchiere dei bimbi in mensa": il discusso piano anti covid di una scuola

"In questo particolare momento di emergenza sanitaria - si legge in una circolare firmata dalla direttrice scolastica, Maria Merola - essendo il pranzo il momento più delicato, si chiede ai genitori di supportare la scuola affinchè la mensa diventi il più possibile luogo sicuro di consumazione del pasto, sollecitando i bambini a limitare, se non abolire, le chiacchiere, in modo da poter continuare a garantire questo servizio". (MilanoToday.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr