Superbonus 110%: chiarimenti su coibentazione e SAL dall'ENEA

Edilizia.com ECONOMIA

Leggi anche: “Superbonus 110%: i dati ENEA aggiornati al 31 agosto”

Possibile inserire nei SAL i lavori trainati parzialmente conclusi. Il secondo punto esplicato dall’ENEA nell’avviso invece riguarda la ripartizione degli stati lavori in varie fasi, ovvero l’utilizzo dei SAL.

Vediamo di seguito quali sono le novità riguardo la coibentazione degli edifici e la ripartizione in SAL per accedere al Superbonus 110%. (Edilizia.com)

La notizia riportata su altri media

A Palermo è attivo da ieri sulla piattaforma Superedi lo sportello Cilas, che consentirà ai professionisti di inoltrare on line, con un notevole snellimento delle procedure, la nuova certificazione di inizio lavori asseverata (Cilas) per i cantieri edili legati al Superbonus. (Itaca Notizie)

Ciò posto, l’istante chiede se gli interventi prospettati siano incentivabili con il Superbonus e se la risposta all’interpello si può ritenere valida anche per un futuro acquirente. In merito alla possibilità di accedere al Superbonus per le spese relative all’incremento di volume per interventi di demolizione l’Agenzia ricorda, fra l’altro, che con nota n. (Quotidiano del Condominio)

598/2021 pubblicata il 16 settembre, e avente ad oggetto la fruizione del Superbonus 110% per interventi antisismici su un fabbricato situato in un centro storico. Ciascun condomino potrà calcolare la detrazione in funzione della spesa a lui imputata in base ai millesimi di proprietà o ai diversi criteri applicabili, ai sensi degli artt. (CASA&CLIMA.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr