Le Borse di oggi, 21 settembre. I listini Ue tentano il rimbalzo. Asia ancora in calo sulla crisi Evergrande

la Repubblica ECONOMIA

Gli indici chiudono in calo, con un impatto più rilevante su Tokyo: le Borsa nipponica ieri è rimasta chiusa per festività e oggi termina a -2,7%.

Il barile di greggio con scadenza a ottobre passa di mano a 70,90 dollari con un aumento dello 0.87%.

listini europei tentano il recupero dopo il tonfo di ieri seguito all'esplosione della crisi del colosso immobiliare cinese Evergrande.

L'effetto Evergrande però si fa sentire ancora solo sui listini asiatici. (la Repubblica)

Su altre fonti

Intanto la piazza oltreoceano continua positiva, con il Dow Jones che sale dell'1,42%, l'S&P dell'1,27% e il Nasdaq dello 0,92%. Intanto la Banca centrale europea ha assegnato 97,6 miliardi di euro a 152 banche europee tramite la nona e penultima tranche dei finanziamenti Tltro3, con durata triennale. (Milano Finanza)

DJ e Nasdaq guadagnano circa mezzo punto percentuale mentre in Europa gli indici si rafforzano: Milano +1,30%, Francoforte e Parigi 1,5%.Sale anche il prezzo del petrolio, il Brent torna sopra i 74 dollari al barile. (Rai News)

Ieri le regine del mercato sono stati i titoli energetici che sono aumentati notevolmente dopo che i prezzi del sono saliti di oltre il +2%. Perché il mercato ha chiuso in maniera positiva nell’ultima sessione a Wall Street? (Investing.com)

Dato il contributo del settore all'economia "i mercati stanno quindi scontando il possibile impatto del contagio", ha evidenziato Wang. Oro intorno ai 1.770 dollari l'oncia, bitcoin ancora in flessione di poco sopra i 43. (Milano Finanza)

Alle 09:05 è in agenda un discorso di Luis de Guindos (vice presidente della Bce). Infine Tas ha annunciato di aver posticipato entro 15 ottobre la data del closing dell'acquisizione della maggioranza di Elidata (Milano Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr