Rivolta contro la Lega, nel Centrodestra è stallo sulle candidature

Rivolta contro la Lega, nel Centrodestra è stallo sulle candidature
LA NOTIZIA INTERNO

Una sorta di Predellino 2.0 ma senza FdI di Giorgia Meloni insomma, (“Partito unico?

Abbiamo già dato e abbiamo visto che i risultati non sono stati eccezionali”, ha dichiarato ieri il capogruppo alla Camera Lollobrigida)

Una federazion – formata da Lega, Forza Italia e centristi – che, secondo un sondaggio di Enzo Risso, oggi si attesta al 31,6% ma ha un valore potenziale tra il 34 e il 37%.

La federazione raccoglierebbe il 5% degli elettori del Movimento 5 Stelle, il 2% degli elettori del Pd, il 14% degli indecisi. (LA NOTIZIA)

Ne parlano anche altre testate

“Bene rafforzare le ragioni della convergenza politica e programmatica con la Lega e con gli altri partiti di centrodestra che supportano il Governo Draghi. La federazione tra Lega e Forza Italia non dovrebbe vedere la luce nell’immediato per evitare spaccature soprattutto all’interno della compagine forzista. (Livesicilia.it)

"Berlusconi mi aveva proposto il partito unico ma non si può fare in 15 giorni", rivela Salvini lanciando il ticket sindaco-vice. E pesa il fatto che Berlusconi voglia tutti nella federazione, Meloni inclusa (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Conferma la scelta di stare all’opposizione del governo Draghi sostenuto invece da Lega e Forza Italia Ma la direzione in Forza Italia sembra tracciata. (Il Sole 24 ORE)

Salvini prova a incantare Draghi. Ma la Federazione con FI non parte

Modalità e tempi saranno da definire ma chi ha parlato con Silvio Berlusconi ne ha tratto il convincimento che questa volta l'ex premier non intende recedere sul progetto sposato da Salvini. L'ex presidente del Consiglio vuole 'incassare' al più presto il risultato, anche se non è detto che i tempi saranno celeri. (AGI - Agenzia Italia)

Frena la federazione tra Lega e Forza Italia. È una brusca inversione di rotta, visto che era stato l'ex ministro dell'Interno ad annunciare soltanto poche ore prima - e con una certa enfasi - che nel colloquio avrebbe "illustrato al premier" la novità politica (La Repubblica)

Nelle intenzioni di Salvini, alla base dell’idea federativa, ci sarebbe la volontà di “Parlare con una sola voce”, con un maggior coordinamento dell’attività in Parlamento e con “un progetto di unità utile per rafforzare l’azione dell’esecutivo in Italia e in Europa”. (LA NOTIZIA)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr