Ciro Grillo, i verbali-choc della 19enne: "Penetrata da 3 per 6 o 7 volte. La mia amica fece spallucce"

Ciro Grillo, i verbali-choc della 19enne: Penetrata da 3 per 6 o 7 volte. La mia amica fece spallucce
Approfondimenti:
Liberoquotidiano.it INTERNO

R. si è seduta sul divano e mi ha fatto spallucce; io ho ripetuto di andare via perché stavo male e mi avevano violentata, ma lei non mi diceva nulla.

Solo a quel punto lei si è alzata e mi ha chiesto che cosa volessi fare".

Dopo 10 minuti mi ha spinta nel box doccia tenendomi per il collo e mi ha ancora penetrata.

Ho dovuto ripeterle più volte che volevo andare via.

Io l'ho presa e l'ho fatta alzare dal divano e le ho detto di vestirsi per andare via"

(Liberoquotidiano.it)

Ne parlano anche altri giornali

Terribile la sequenza raccontata dalla vittima: "Sentivo che si chiamavano per nome tra di loro e si dicevano ‘ora tocca a me, dai spostati' e sentivo che si davano il cambio Qui, secondo i verbali delle dichiarazioni rilasciate dalla giovane milanese e pubblicati sul quotidiano "La Verità", si sarebbe consumata la violenza sessuale di gruppo. (Fanpage.it)

(Adnkronos) - Dopo la notte tra il 16 e il 17 luglio del 2019 in cui sarebbe avvenuto, secondo il racconto della presunta vittima 19enne, uno stupro di gruppo, S.J. "Non ho più voluto affrontare l'argomento e lei non mi ha più fatto nessuna domanda", mette a verbale davanti a due carabiniere a Milano. (LiberoQuotidiano.it)

A questo punto, il prossimo passo della Procura di Tempio sarà quello di chiedere il rinvio a giudizio, o l'archiviazione dei quattro indagati Ma nel frattempo ci sono stati i nuovi interrogatori dei quattro giovani, che sono stati sentiti su loro stessa richiesta. (LiberoQuotidiano.it)

Grillo: Procura Tempio Pausania deposita nuova chiusura indagini per stupro di gruppo (3)

Il racconto di quanto accaduto nella villa di Ciro Grillo si fa ancora più crudo È crudo e agghiacciante il racconto fatto dalla 20enne italo-norvegese che accusa Ciro Grillo e i suoi tre amici di stupro di gruppo. (Il Sussidiario.net)

In alcune foto non si vedeva bene il volto dei ragazzi coinvolti, ma dopo gli interrogatori sono stati chiariti diversi aspetti. I magistrati, il Procuratore Gregorio Capasso e la pm Laura Bassani, che coordinano l'indagine, hanno anche chiarito le responsabilità individuali di alcuni degli indagati che nella prima chiusura dell'inchiesta non erano risultate chiare. (LiberoQuotidiano.it)

E, per ultimo, hanno chiesto e ottenuto gli interrogatori dei giovani, che hanno risposto alle domande del Procuratore e della pm Laura Bassani. (LiberoQuotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr