Empoli, Andreazzoli: "Non avevamo idee, io potevo essere più sveglio"

La Repubblica SPORT

e lo chiami il papà degli allenatori italiani, per dati anagrafici, Aurelio Andreazzoli ti risponde che si sente un figlio di questa serie A.

Dire pane al pane e vino al vino.

"Ci ha messo in difficoltà, potevo essere più sveglio io

Puoi vincere con la Juventus e poi perdere con il Venezia come oggi, non è mancata la voglia ma sono mancate le idee.

Ma, anche stavolta, dopo la sconfitta casalinga con il Venezia, non tradisce la sua qualità maggiore. (La Repubblica)

Ne parlano anche altri giornali

Sono passati esattamente vent'anni dall'attentato negli Stati Uniti d'America quando, tra i vari aerei dirottati. Oggi il tecnico della Roma, José Mourinho, ha parlato della gara di domani contro il Sassuolo in conferenza. (Voce Giallo Rossa)

Empoli, Haas: "Abbiamo commesso molti errori, ma abbiamo cercato di reagire". vedi letture. Al termine della gara contro il Venezia, persa in casa per 2-1, ha parlato il centrocampista dell'Empoli Nicolas Haas, uno dei più lucidi di tutta la gara. (TUTTO mercato WEB)

dal 45° Tonelli 5,5: Ci mette il fisico alternandosi su Henry nella ripresa, ma anche lui sbanda in occasione del raddoppio lagunare. Bajrami; 13° Henry, 67° Okereke). EMPOLI. Vicario 6: Sui due gol non può nulla, prima e dopo non è chiamato a grandi interventi. (TUTTO mercato WEB)

(1-2): PRIMA VITTORIA PER GLI OSPITI. (1-2): IL TABELLINO. EMPOLI (4-3-1-2): Vicario; Stojanovic (38’ st Henderson), Ismajli (1’ st Tonelli), Luperto, Marchizza; Ricci (17’ st Stulac), Haas, Bandinelli (1’ st Di Francesco); Bajrami; Cutrone, Mancuso (17’ st Pinamonti). (Il Sussidiario.net)

Dopo un avvio di campionato così così, alla terza giornata arriva il primo successo stagionale degli uomini di Paolo Zanetti, corsari ad Empoli. Corriere del Veneto dopo il 2-1 ad Empoli: "Il Venezia torna a vincere in Serie A". (TUTTO mercato WEB)

Ci stiamo sforzando a comprendere le culture dei nostri compagni e loro si stanno sforzando e si stanno adattando. Quando giochi nelle sue squadre qualcosa ti rimane dentro e l'uscita che ho fatto nella ripresa ne è una dimostrazione, mi è venuto in mente quello che mi aveva insegnato. (Calciomercato.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr