Green pass, Franceschini a Draghi: «Ora aumentare capienza al 100% per cinema, teatri e concerti»

ilmessaggero.it CULTURA E SPETTACOLO

Giovedì 9 Settembre 2021, 19:05 - Ultimo aggiornamento: 19:06. La rinascita degli spettacoli può passare anche per il Green pass.

APPROFONDIMENTI LA STRATEGIA Green pass sarà esteso (a statali e privati).

E la richiesta-appello vola direttamente al premier Mario Draghi.

«Con il Green pass si può aumentare la capienze di cinema, teatri e concerti», è la richiesta portata avanti dall'inquilino del Collegio Romano. (ilmessaggero.it)

Su altri giornali

Non è più il momento dei dibattiti, è il momento della decisione. “Riaprire questi luoghi con regole chiare e uguali per tutti rappresenta un presidio di sicurezza sia sociale sia sanitaria. (Il Fatto Quotidiano)

Aumentare la capienza di cinema, teatri e concerti grazie al Green pass. Il cantautore piemontese chiedeva una deroga speciale per tre concerti all’Arena Parco Nord di Bologna per il prossimo ottobre. (Open)

“Vi chiedo di valutare la possibilità di regolare l’accesso a cinema, teatri e sale da concerto e la partecipazione a spettacoli dal vivo prevedendo, per gli spettatori, il requisito del possesso di “green pass” valido e, fermo restando l’obbligo di indossare la mascherina per la durata dell’evento, di considerare altresì la possibilità di rivedere le misure di distanziamento interpersonale, consentendo un più ampio uso delle capienze degli spazi”. (Sportando)

Il ministro della Cultura Dario Franceschini chiede a Mario Draghi e a Roberto Speranza di "valutare questa possibilità" e "consentire un più ampio uso delle capienze degli spazi". La "mozione" partita dall'Emilia- Romagna e dall'assessore regionale Mauro Felicori, che aveva definito "eccesso di prudenza" la somma di tutte le restrizioni per gli spettacoli dal vivo (Green-Pass, mascherina e distanziamento) ha fatto breccia nel governo (La Repubblica)

ll Green Pass deve essere un’occasione per riportare la gente a fruire di concerti e spettacoli, in tutta sicurezza”. Posti ridotti rispetto alla capienza massima e distanziamento, nonostante l’obbligo del Green Pass: il mondo dello spettacolo e degli spettacoli live non ci sta. (L'HuffPost)

I concerti estivi infatti si sono svolti regolarmente, seguendo le attuali norme che prevedono numero contingentato, mascherine, distanziamento e Green Pass o tampone. L’idea è quella di raggiungere la capienza piena, in piedi o seduti, con mascherine e Green Pass. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr