Ftse Mib future: spunti operativi per mercoledì 29 settembre

Milano Finanza ECONOMIA

Strategia operativa intraday (future scadenza dicembre 2021).

E’ stata una giornata negativa sul mercato azionario italiano che è stato respinto da una solida area di resistenza e ha subito una rapida correzione.

Il Ftse Mib future (scadenza dicembre 2021) si è infatti scontrato con quota 25.930 ed è sceso fin sotto i 25.350 punti.

Short su rimbalzo verso 25.620 con target a 25.520 prima, a quota 25.420 poi e in area 25.350-25.330 successivamente

Un’ulteriore correzione può spingere invece i prezzi in area 25.180-25.160 prima e attorno a quota 25.050 in un secondo momento. (Milano Finanza)

Su altri giornali

Titta Ferraro 27 settembre 2021 - 09:15. MILANO (Finanza.com). Primi scorci della settimana con netta prevalenza degli acquisti a Piazza Affari. L'indice Ftse Mib apre tonico a 26.164 (+0,75%). (Finanza.com)

Tra i bancari, in luce in particolare Mediobanca (+1,02%), al centro dei riflettori per gli avvicendamenti nell'azionariato. Tra i titoli in rosso continua la flessione di Nexi (-2,88%), che prosegue il cattivo andamento registrato già nelle precedenti sedute. (Milano Finanza)

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno. Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute. (Borsa Italiana)

(A cura dell'Ufficio Studi Teleborsa) Il quadro tecnico del Future sul FTSE MIB suggerisce un'estensione della linea ribassista al test del pavimento 25.110 con tetto rappresentato dall'area 25.655. (Teleborsa)

Apertura positiva per le borse europee, dopo le elezioni in Germania e mentre i mercati monitorano le implicazioni dei crescenti prezzi dell’energia e dei rischi provenienti dalla Cina. Sull’obbligazionario, infine, lo spread Btp-Bund riparte in area 100 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,77%. (Il Cittadino on line)

A Milano sono proprio i petroliferi in prima fila sul Ftse Mib: Eni guadagna l'1,8%, Tenaris l'1%. Piazza Affari guadagna lo 0,2%, Madrid lo 0,17%, mentre Amsterdam e Francoforte sono i due listini piu' penalizzati con flessioni rispettivamente dello 0,4% e dello 0,3%. (Borsa Italiana)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr