Perché la Cina mette paura a Wall Street

Perché la Cina mette paura a Wall Street
Startmag Web magazine ECONOMIA

Tutto questo ha assorbito enormi capitali, anche speculativi, così come è stato effettuato spesso a fini speculativi l’acquisto di immobili.

Tutti i rischi di spill-over sistemici in Cina, mentre Fed e Tesoro americano hanno poche munizioni.

Prosegue intanto il riposizionamento strategico statunitense nei confronti della Cina, che ormai viene vista come il principale competitor sul piano geopolitico e non solo su quello economico. (Startmag Web magazine)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Il crollo di Evergrande, la quasi certezza che il colosso andrà in default assestando un colpo micidiale all’economia cinese. E’ stata una settimana davvero di fuoco quella che ci siamo lasciati alle spalle. (iLoveTrading)

Inannzitutto: i prezzi immobiliari negli USA sembrano particolarmente alti in questi giorni in luoghi come la Florida e il Sunbelt. Cosa accadrà e perché i segnali dei mercati sono allarmanti? (Money.it)

BlueBay: mercati verso il test di una Fed più restrittiva e Cina più accomodante Da FinanciaLounge

La FED non dovrebbe anticipare i tempi. L’altra paura dei mercati riguarda la Fed. Quindi i rialzi dei tassi, il vero spauracchio per i mercati azionari, non dovrebbero avvenire prima del 2023. (Money.it)

Mark Dowding, CIO di BlueBay ritiene che nel quarto trimestre potremmo vedere ancora solidi dati di crescita e inflazione contestualmente all’inizio della riduzione degli acquisti della Fed, mentre vede invece una Cina avviata verso politiche più accomodanti, dopo che i guai di Evergrande sono improvvisamente diventati il centro dell’attenzione dei mercati. (Investing.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr