Covid, tutti i focolai in Italia nei luoghi di vacanza

Covid, tutti i focolai in Italia nei luoghi di vacanza
leggo.it INTERNO

Il focolaio sarebbe dovuto a una festa privata e ora il rischio è che l'area possa diventare tutta zona rossa.

Zona rossa lo è già diventata Gela, sempre in Sicilia, sempre a causa del picco di contagi.

Sardegna invece a rischio zona gialla, con le dovute restrizioni e rischi per il turismo

Dall'inizio della stagione turistica crescono i focolai in Italia per il Covid.

Alto rischio anche a Riccione dove diversi giovani in vacanza sono risultati positivo al coronavirus. (leggo.it)

Ne parlano anche altri giornali

Inoltre, ricordiamo che il bonus vacanze non è utilizzabile al di fuori dal circuito alberghiero Voucher per i pacchetti turistici tutto incluso, ma solo in Italia. (InvestireOggi.it)

Per loro, oltre ai pilastri di Toscana e Puglia, si parla anche di Sicilia, Lombardia e Trentino-Alto-Adige, meta quest’ultima amata dal turimo lacustre e naturalistico. Rispetto all’anno passato, nel 2021 si viaggerà di più: la metà degli italiani ha previsto di trascorrere le vacanze estive in località diverse da quella di residenza. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

E da un’ulteriore analisi effettuata per tipologie la ripresa inizia proprio dalle città d’arte presenti da nord a sud della Penisola, con il 29% delle offerte di lavoro nel periodo di riferimento. Turismo, exploit di offerte di lavoro per l’estate. (L'Agenzia di Viaggi)

Turismo, giù le prenotazioni a causa della variante Delta. L'estero fa paura

L'INCUBO. Così gli esperti cominciano a fare i conti scoprendo che si rischia di tornare a rivivere l'incubo del 2020. Lunedì 19 Luglio 2021, 07:13 - Ultimo aggiornamento: 10:21. Un bagno da 2,5 miliardi di euro. (ilmessaggero.it)

Stiamo pian piano ritornando ai numeri pre pandemia quando la presenza degli stranieri era pari ad oltre il 90% Il green pass scoraggia il turismo? (La Nuova Sardegna)

Si preparano nuove restrizioni, un possibile ritorno al "giallo" in alcune regioni: la nuova sfida al virus che pensavamo di ingaggiare a ottobre è in realtà già arrivata. Ben venga il green pass o qualunque misura serva ad arginare la variante Delta, ma bisogna definire strategie di intervento lineari e forti (Gazzetta del Sud)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr