Biathlon - Doro Wierer "L'oro olimpico sarebbe il coronamento di una carriera"

Biathlon - Doro Wierer L'oro olimpico sarebbe il coronamento di una carriera
Altri dettagli:
FondoItalia.it SPORT

La medaglia individuale a Pechino sarebbe il punto più alto della mia carriera: come ho detto farò del mio meglio, sperando di non perdere la serenità se non dovesse succedere"

Tre titoli Mondiali, due coppe del mondo generali, due bronzi olimpici in staffetta: l'ultimo passo che mancherebbe alla trentunenne delle Fiamme Gialle è proprio la medaglia individuale a cinque cerchi.

Sono state due settimane così eccezionali che pensavo di smettere, ma poi il fisico e la testa hanno detto che avrei avuto altro da dire e ho deciso di proseguire. (FondoItalia.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

L’azzurra al primo podio di Coppa del Mondo dietro la svedese Oeberg e la capoclassifica norvegese Roeiseland. Parla Doro — Grazie al recupero nell’ultimo chilometro di 2”, Dorothea ha negato il podio alla Alimbekava: era dalla Sprint di Nove Mesto della scorsa stagione che non arrivava fra le prime tre (La Gazzetta dello Sport)

Davvero troppi, lo conferma anche il piazzamento finale (89°), che la esclude dall’inseguimento di domenica. Quattro errori a terra e uno in piedi per Lisa Vittozzi nella 7.5 km sprint di Coppa del Mondo di biathlon a Ruhpolding, in Germania. (FISI FVG)

Va detto che nel conteggio viene considerato anche lo sci alpinismo, che farà parte del programma olimpico da Milano-Cortina 2026. A 10 sono ferme invece Russia (senza top3 in sci alpino, combinata nordica, salto con gli sci e sci alpinismo) ed Austria (sci di fondo, short track, pattinaggio di figura e speed skating). (OA Sport)

Biathlon, Dorothea Wierer: “Soddisfatta del mio tiro, le gambe giravano”

Il tiro in piedi non fa grandissima selezione, tanto che la migliore è la svedese Elvira Oeberg, che porta a 8″4 il margine sulla norvegese Marte Olsbu Roeiseland ed a 14″4 quello sulla bielorussa Dzinara Alimbekava. (OA Sport)

Così ho ulteriormente alzato l’intensità della sciata e penso di avere fatto un ottimo ultimo giro” (Sportal)

Una terza piazza importante per l’altoatesina alle spalle di due fenomeni come Elvira Oeberg e Marte Roeiseland. Arriva il riscatto finalmente per Dorothea Wierer che conquista il podio nella sprint della Coppa del Mondo di biathlon in quel di Ruhpolding. (OA Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr