Covid, Locatelli sul no ai vaccini ai più giovani: "Morti 27 bambini"

Covid, Locatelli sul no ai vaccini ai più giovani: Morti 27 bambini
Virgilio Notizie SALUTE

Prudenti sì, terrorizzati no” aveva detto il senatore durante una raccolta firme per il referendum sulla Giustizia a Jesolo

Covid, Locatelli sul no ai vaccini ai più giovani: "Morti 27 bambini" Il coordinatore del Cts ha spiegato perché è importante la vaccinazione contro il Covid-19 anche ai più giovani. Sulla necessità di vaccinare o meno contro il Covid-19 anche le fasce d’età più giovani, Franco Locatelli è netto: “Nella fascia 0-18 anni sono morti 27 bambini, ci sono stati oltre 300 ricoveri. (Virgilio Notizie)

Ne parlano anche altri giornali

POLONIA. A partire da agosto, la Polonia potrebbe rendere le vaccinazioni obbligatorie per persone altamente a rischio. Un crescente numero di paesi ha anche determinato che sarà necessario essere vaccinati o avere un test negativo per entrare in ristoranti e altri luoghi. (Notizie - MSN Italia)

Non sono le aziende che devono stabilire chi entra e chi esce». L’idea di Confindustria sul Green Pass obbligatorio per lavorare non piace al segretario della Cgil Maurizio Landini. Landini, Confindustria e il Green Pass obbligatorio per lavorare. (Open)

“Confindustria, piuttosto, si preoccupi di far rispettare gli accordi contro i licenziamenti”, tuona. Green pass obbligatorio per i dipendenti, pena la sospensione o il trasferimento ad altra funzione. (Today.it)

Vaccini Covid Marche, immunizzato con lo Sputnik: è in Rianimazione

“Ats Insubria – precisano dall’istituzione sanitaria – rinnova l’invito ad aderire all’iniziativa a tutti gli over 60 non ancora vaccinati e non prenotati sulla piattaforma regionale o guariti da più di 3 mesi. (ComoZero)

Anche l'organizzazione di Confindustria si è espressa riguardo la questione del green pass, centro del dibattito politico delle ultime settimane connesso anche alla nuova risalita dei contagi. Le dichiarazioni riguardano una lettera del direttore generale di Confindustria Francesca Mariotti. (Sputnik Italia)

Nelle Marche vorrebbe dire che i due casi di ricoveri in terapia intensiva di oggi dovrebbero trasformarsi in 10 casi totali. Non risulta tra i vaccinati neanche uno dei due ricoverati in terapia intensiva, che sarebbe l’imprenditore pesarese che aveva fatto due dosi di vaccino non riconosciuto in Italia come lo Sputnik. (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr