Vaccini a Pasquetta, in campo 2 mila tra medici, infermieri e volontari: portale e date, guida alla profilassi

Corriere della Sera INTERNO

Immaginando, però, a questo punto della campagna vaccinale di poter fare 144mila somministrazioni al giorno, si potrà anticipare la conclusione delle prime dosi al 18 maggio

Duemila lavoratori, «tra cui 400 medici, 774 infermieri e 670 volontari che hanno garantito e garantiranno 36mila vaccinazioni per completare la campagna over 80 in Lombardia».

Il 22 aprile la Lombardia aprirà le prenotazioni per la fascia 60-69 anni (1.189.119 persone). (Corriere della Sera)

La notizia riportata su altre testate

Il coinvolgimento dei medici in famiglia lombardi nella campagna anti-Covid è molto diverso da territorio a territorio. Come al Niguarda, anche in altri hub lombardi dal prossimo weekend sbarcheranno i medici di famiglia (Corriere della Sera)

Il quartiere di Santa Bona a Treviso rischia di perdere in poche settimane tutti i tre medici di base oggi presenti nell'ambulatorio di via Santa Bona Nuova, a pochi passi dalla pasticceria Saccon. In ogni caso, sarà comunque sempre garantita a tutti la possibilità del cambio di medico nelle modalità ordinarie» (TrevisoToday)

Inoltre i medici di medicina generale possono considerare anche l’ipotesi di utilizzare, anziché i propri studi professionali, i diversi hub disponibili sul territorio, previa prenotazione. Mi raccomando, svuotate i frigoriferi e vaccinate tutti, con la priorità naturalmente per i fragili”. (FoggiaToday)

La campagna vaccinale della Puglia cammina anche e soprattutto sulle vostre gambe, sulle gambe dei 4000 medici di medicina generale. Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e l’assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco hanno incontrato oggi, in videoconferenza, i medici di medicina generale della Bat, di Lecce e di Brindisi nel corso di tre incontri distinti. (Corriere Salentino)

Il medico di medicina generale, era il responsabile/referente della mattinata per le somministrazioni ai cittadini appositamente convocati. Dopo i momenti di tensione registratisi alla sede vaccinale di Mugnano del Cardinale nella mattinata di martedì, interviene il dott. (Mandamento Notizie)

Se oramai è palese che la mancanza di piani, regole e direttive (un caso?) Ora, dunque, lanciamo un appello al sindaco Abramo affinché, da massima autorità sanitaria sul territorio del capoluogo, faccia un blitz all’Asp e renda possibile una più equa e corretta distribuzione dei vaccini fra i medici di base” (CatanzaroInforma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr