Vaccino Astrazeneca preferibilmente a chi ha più di 60 anni

Vaccino Astrazeneca preferibilmente a chi ha più di 60 anni
umbriaON INTERNO

È probabile che chi ha già fatto la prima dose (in Umbria poco più di 26mila persone under 60) riceverà anche la seconda, indipendentemente dall’età

È stato inoltre chiarito che non ci sono stati casi di trombosi dopo la seconda dose.

In serata si era svolta anche una riunione tra il governo e gli enti locali, con il commissario all’emergenza Francesco Figliuolo per fare il punto sul piano vaccinale anti-Covid, in particolare sul caso AstraZeneca (umbriaON)

Ne parlano anche altre testate

Prenotazioni vaccini, i centri Pfizer verso il tutto esaurito. Coronavirus - Già ferma la casa della salute di Bagnoregio: da due giorni niente più appuntamenti - Oggi il superamento delle 57mila somministrazioni (Tuscia Web)

La situazione è molto complessa: dietro al caos AstraZeneca non posso esserci solamente gli eventi avversi e le morti sospette, come ricordava ieri il microbiologo Andrea Crisanti al Qn: "La colpa di AstraZeneca? Che costa soltanto 2 euro a dose, non è allineato (Pfizer 12 euro, Moderna 15 euro, J&J 8,5 euro, ndr)". (Quotidiano.net)

«Ora non so se sono stata effettivamente immunizzata con la seconda dose», ha affermato VIDEO Vaccini, Zaia: “Pfizer non ne abbiamo. (ilmessaggero.it)

Vaccini covid19, errore nella piattaforma e scoppia il caos | BlogSicilia - Ultime notizie dalla Sicilia

I vaccini, che saranno infialati dall’azienda Delpharm in uno stabilimento situato nel dipartimento di Eure-et-Loir, saranno in parte esportati all’estero. Si comincia oggi con i primi vaccini Pfizer/BioNTech prodotti nel sito Delpharm a Saint-Rémy-sur-Avre", ha twittato Macron. (Fanpage.it)

Una donna di 82 anni è morta in Australia tre ore dopo aver ricevuto la prima dose di vaccino Pfizer in una struttura di assistenza per anziani nel Queensland. LA GUIDA Vaccino Roma, come prenotare e quali sono i centri che somministrano. (ilmessaggero.it)

Le prenotazioni fissate fino a maggio da rinviare o cancellare, i richiami per almeno 2 milioni e 300mila italiani da gestire, le fasce d’età da rivedere Dovevano essere circa 500 i vaccini da somministrare, ma a causa di un errore che si e’ verificato nella piattaforma delle prenotazioni, le persone che si sono presentate sono state piu’ di 800. (BlogSicilia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr