Elezioni a Napoli, l'ira di Maresca: «I candidati esclusi non sono in vendita»

Elezioni a Napoli, l'ira di Maresca: «I candidati esclusi non sono in vendita»
ilmattino.it INTERNO

Mi sembra di cattivo gusto, al di là di una pratica che avviene fuori tempo massimo e manifesta per chi lo fa un degrado politico e morale veramente da disprezzare che a me fa addirittura vomitare».

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati

L'accusa arriva dal candidato sindaco di centrodestra Catello.

«C'è tutto un mondo che si sta muovendo e sta cercando di avvicinare i nostri candidati, alle Municipalità, al consiglio comunale, cercando di accaparrarsi loro eventuali sostegni. (ilmattino.it)

Su altre testate

L'INTERVISTA Comunali a Napoli, Maresca e il "taglio" delle liste:. VERSO IL VOTO Comunali a Napoli, Clemente: «Di nuovo in corsa con. (ilmattino.it)

Inoltre, a portare metà della documentazione sono stati collaboratori e non delegati che, per questo, non sono stati ammessi rendendo così «Mi assumo la responsabilità di quanto accaduto, andiamo avanti»: il giorno dopo la decisione del Tar di bocciare 4 liste su 12 della coalizione che sostiene il candidato del centrodestra a sindaco di Napoli, Catello Maresca, è lo stesso pm in aspettativa a confermare il ricorso al Consiglio di Stato, almeno per le due civiche di sua diretta emanazione (Catello Maresca e Catello Maresca sindaco). (Il Manifesto)

Ha 50 anni ed è un addetto alla distribuzione e al trattamento acque in area 12 presso il reparto DTA, all’interno dello stabilimento siderurgico di Taranto. Insieme a molti altri colleghi era stato escluso dalla graduatoria stilata da Arcelor Mittal, graduatoria che avrebbe dovuto rispettare precisi requisiti, l’anzianità e i carichi familiari. (Tarantini Time)

Senza liste Maresca cambia strategia: più aggressivo contro Manfredi. Ma non ha sostegno dei suoi

Comunali Napoli, la decisione del Tar: esclusa la lista della Lega Il Tar ha confermato l'esclusione della lista della Lega e di due civiche del centrodestra alle elezioni comunali di Napoli. Perde pezzi la coalizione di centrodestra che alle elezioni comunali di Napoli sostiene la candidatura a sindaco di Catello Maresca: il Tar ha bocciato il ricorso della lista “Prima Napoli”, che rappresenta la Lega, e le due civiche “Catello Maresca” e “Catello Maresca sindaco”. (Virgilio Notizie)

COMUNALI NAPOLI, FUORI LA LEGA E 3 LISTE PER MARESCA. Nettissima la presa di posizione di Maresca, riportata dal Corriere: «Presenteremo ricorso per far valere le nostre legittime aspirazioni a vivere in un Paese democratico (Il Sussidiario.net)

Le sue stilettate contro l'ex ministro e rettore candidato con Pd e M5s sono state bersagliate dal centrosinistra: sono intervenuti a decine per definirlo aggressivo e violento nei toni. E a coronamento è arrivato il candidato avversario che ha dichiarato «Ho un altro stile» (Fanpage.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr