I McDonald's in Russia potrebbero diventare 'Zio Vanja'

Tiscali Notizie ECONOMIA

Il nuovo marchio potrebbe essere 'Zio Vanja', il cui marchio risulta depositato il 12 marzo scorso: un marchio con una B gialla (che nell'alfabeto cirillico corrisponde alla V di Vanja) su sfondo rosso, che appare molto simile al logo di McDonald's, soltanto rovesciato di 90 gradi a destra

"Oltre il 90% dei fornitori sono russi, lavorano con loro e continueranno a farlo.

Già l'8 marzo il marchio di fast food Usa aveva annunciato la chiusura temporanea dei suoi 850 punti vendita in Russia, oggi invece la decisione di uscire completamente dal Paese. (Tiscali Notizie)

Su altre fonti

A seguito dell’addio di Coca Cola Company infatti un brand locale ha cercato di raccogliere il testimone, creando dei cloni non solamente della nota bibita nera frizzante, ma anche della Fanta e della Sprite Dopo l'annuncio da parte di McDonald's e Coca Cola Company di abbandonare il mercato russo, aziende locali hanno approfittato del "buco" per proporre le controparti cloni della catena di fast food e della nota bevanda gassata. (Cookist)

Il colosso del fast food ha fatto sapere che "non è più sostenibile, né è coerente con i valori di McDonald's", continuare a lavorare in Russia dopo la crisi umanitaria causata dalla guerra I ristoranti, nei quali lavoravano 62mila dipendenti, erano già stati chiusi temporaneamente lo scorso 14 marzo. (Adnkronos)

I began my visit to Brussels to push for the sixth EU sanctions package on Russia which must include an oil embargo. Con l’invasione dell’Ucraina, la Russia ha dato il via anche a una guerra economica. (LifeGate)

La grande fuga non coinvolge chi, suo malgrado, ha deciso di mantenere su le saracinesche dei negozi. Calzedonia, Unicredit, Renault, Eni e Ikea. (Nordest Economia)

Tre anni dopo quando aprì il secondo seduto ai tavoli c'era pure il presidente Boris Eltsin. McDonald's lascia la Russia dopo trentadue anni e la dismissione peserà sui suoi conti per quasi un miliardo e mezzo. (ilGiornale.it)

L’accordo dovrebbe concludersi nelle prossime settimane.L’acquirente ha anche accettato di finanziare gli stipendi dei dipendenti aziendali che lavorano in 45 regioni del paese fino alla chiusura, oltre che coprire le passività esistenti nei confronti dei fornitori McDonald’s, all’inizio di questa settimana, ha dichiarato che sarebbe uscito dal mercato russo dopo oltre 30 anni di attività nel paese, poiché l’imprevedibilità degli sviluppi della guerra con l’Ucraina non consentiva la sostenibilità del business (askanews) – McDonald’s ha accettato di vendere la sua attività russa al concessionario Alexander Govor, che gestisce già 25 ristoranti della catena in Siberia. (Agenzia askanews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr