Palpata a Blanco, Ruggeri butta acqua sul fuoco: “Quando mi è successo non è stata una tragedia”

«Non pensavo potesse diventare virale e non mi aspettavo tutto quello che è successo in seguito», ha raccontato ieri a Un Giorno da Pecora.

Non mi pare che quanto accaduto possa essere paragonato al capoufficio che tocca la segretaria nel segreto delle stanze aziendali»

Non è una cosa da fare: sei a un concerto, hai di fronte un cantante e ti comporti così?

E specifica: «A fine concerto ho sentito che questa ragazza diceva alle persone con cui era ‘glielo ho toccato a Blanco’». (Il Primato Nazionale)

Su altri giornali

Ma in in questo caso, dato il contesto, si tratta di vera molestia? Sentiamo cosa hanno da dire i nostri ascoltatori e ascoltatrici (Radio 24)

pic. Il Festival di Sanremo gli ha permesso di arrivare al grande pubblico, e dopo la vittoria insieme a Mahmood ha partecipato all’Eurovision Song Contest. (ultimaparola.com)

A fine concerto ho sentito che questa ragazza diceva alle persone con cui era ‘glielo ho toccato a Blanco’» La ragazza viene anche incalzata dai conduttori del programma radiofonico sulla reazione del momento di Blanco. (ilmattino.it)

«Se devo essere sincero per me fatti come questo non furono una tragedia», ha scritto Ruggeri pubblicando una vecchia copertina in cui le mani delle fan si allungano sul suo corpo, all'altezza dei genitali. (ilgazzettino.it)

Ed p una molestia anche il voler toccare una ragazza senza il suo consenso anche se si è un alpino. Ad Enrico Ruggeri pare sfuggire una semplice ovvietà: il fatto che a lui piaccia essere palpito da persone estranee non significa che debba piacere a tutti. (Gayburg)

Enrico Ruggeri: rivoluzione contro censura preventiva/ “Pagato per mie idee su Covid”. Se devo essere sincero per me fatti come questo non furono una tragedia. pic.twitter.com/XmsbsJifK7 — Enrico Ruggeri (@enricoruggeri) May 25, 2022. (Il Sussidiario.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr