Terremoto in procura a Milano, il pm Storari è indagato

La Stampa INTERNO

Anche Davigo mercoledì mattina sarà sentito dalla procura di Roma come persona informata sui fatti.

Storari, accompagnato dall’avvocato Paolo Della Sala, sarà interrogato sabato mattina.

L’ex consigliere del Csm, dopo aver ricevuto quei verbali da Storari, ne avrebbe parlato ai primi di maggio con Davide Ermini, vicepresidente del Csm e con il procuratore generale della Cassazione Giovanni Salvi. (La Stampa)

La notizia riportata su altri giornali

Piercamillo Davigo è stato sentito dai pm della Procura di Roma nell’ambito dell’inchiesta sulla diffusione di verbali secretati degli interrogatori resi da Piero Amara, ex legale esterno dell'Eni già coinvolto in diverse indagini, ai magistrati milanesi e poi arrivati nei mesi scorsi ad alcune testate giornalistiche e al Csm. (Adnkronos)

Le “strane” mosse di Davigo. L’ex pm di Mani Pulite non poteva legalmente prendere quei documenti, ma lo fece ugualmente. Dopo il caso Palamara, la “loggia Ungheria” conferma che nella magistratura è in atto una guerra tra bande. (Tempi.it)

Il pm ha infatti consegnato quei verbali nell'aprile 2020 al consigliere del Consiglio superiore della magistratura Piercamillo Davigo, e appunto non avrebbe potuto farlo. 05 maggio 2021 a. a. a. Quei verbali con le rivelazioni di Piero Amara sulla Loggia Ungheria erano secretati e non potevano uscire dalla Procura di Milano (Liberoquotidiano.it)

Scandalo Csm, la versione di Davigo: ho ricevuto a Milano i verbali segreti, nessuna violazione

E informazioni sul caso, attraverso documenti scritti, potrebbero essere richieste, anche al pm Storari. Sarà una iniziativa a carattere storico-religioso e , sottolineano al Quirinale, non è previsto che Mattarella prenda la parola (Rai News)

Sulla gestione di quei verbali anche il capo dell'ufficio di Brescia, Francesco Prete, competente per i reati commessi dai pm milanesi, ha aperto un'inchiesta. E ad aspettare è anche il Csm, Storari rischia, in tempi più brevi, il trasferimento per incompatibilità ambientale (ilmessaggero.it)

Nei giorni scorsi erano circolate voci su una diversa versione di Storari (consegna a Roma), ma bisognerà attendere ciò che dirà nell’interrogatorio fissato per sabato. Comprese le date delle successive comunicazioni «informali» di Davigo all’interno del Csm: al vicepresidente David Ermini, al procuratore generale della Cassazione Giovanni Salvi, al primo presidente della Corte Pietro Curzio ed altri consiglieri. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr