Santa Croce di Cuneo, Alberto Papaleo è il nuovo Primario della Medicina Nucleare

Santa Croce di Cuneo, Alberto Papaleo è il nuovo Primario della Medicina Nucleare
Cuneo24 SALUTE

Croce e Carle.

Alberto ”bebo“ Papaleo, cuneese, classe 1957, liceo classico S. Pellico d’antan (prof. Boella, nipote del prof. Basso), laurea in medicina e specializzazione a Torino, fin da specializzando (1983) in forza alla medicina nucleare dell’ospedale cuneese, è il nuovo primario della Medicina Nucleare dell’azienda ospedaliera S.

Dal punto di vista personale dichiara un sentimento di appartenenza “vissuto quasi militarmente” al S.

Dal punto di vista professionale già da più di due anni ha diretto in qualità di facente funzioni la complessa struttura – sottolinea la inversione dell’aggettivo – Medicina Nucleare del S. (Cuneo24)

Ne parlano anche altre fonti

Cuneese, classe 1957, è in forza al reparto fin dal 1983, quando era uno specializzando. Alberto ”Bebo“ Papaleo, cuneese, classe 1957, è il nuovo primario della Medicina Nucleare dell’azienda ospedaliera "Santa Croce e Carle". (Cuneodice.it)

Cuneo – Alberto “Bebo” Papaleo, cuneese, classe 1957, laurea in medicina e specializzazione a Torino, fin da specializzando (1983) in forza alla medicina nucleare dell’ospedale cuneese, è il nuovo primario della medicina nucleare dell’azienda ospedaliera Santa Croce e Carle. (LaGuida.it)

Dal punto di vista personale dichiara un sentimento di appartenenza “vissuto quasi militarmente” al S. Insomma, come riassume: “Un superstite di quelli che si ostinano ancora a credere nella superiorità della cultura sulla informazione, della koine‘ sull’hybris, della sostanza sulla immagine” (TargatoCn.it)

Santa Croce di Cuneo: il 63enne Alberto Papaleo è il nuovo Primario della Medicina Nucleare

Alberto ”Bebo“ Papaleo, cuneese, classe 1957, liceo classico S. Pellico d’antan (prof. Boella, nipote del prof. Basso), laurea in medicina e specializzazione a Torino, fin da specializzando (1983) in forza alla medicina nucleare dell’ospedale cuneese, è il nuovo primario della Medicina Nucleare dell’azienda ospedaliera S. In prospettiva offrire alle elevate professionalità del servizio tutte le opportunità possibili e magari “un allure. (IdeaWebTv)

In prospettiva, offrire alle elevate professionalità del servizio tutte le opportunità possibili” Già da più di due anni ha diretto in qualità di facente funzioni la struttura complessa di medicina nucleare del Santa Croce. (LaGuida.it)

Dal punto di vista professionale già da più di due anni ha diretto in qualità di facente funzioni la complessa struttura - sottolinea la inversione dell’aggettivo - Medicina Nucleare del S. lberto ”bebo“ Papaleo, cuneese, classe 1957, liceo classico S. Pellico d’antan (prof. (Cuneocronaca.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr