Dossieraggio, sabotaggio al governo: è caccia al mandante

Articolo Precedente

next
Articolo Successivo

next
Liberoquotidiano.it INTERNO

Paolo Ferrari 06 marzo 2024 È caccia al mandante di Pasquale Striano, l’ex maresciallo della Guardia di finanza responsabile dell’Ufficio che gestiva le segnalazioni di operazione sospette (Sos) della Direzione nazionale antimafia (Dna), accusato di aver effettuato nei mesi scorsi senza alcuna giustificazione oltre 800 interrogazioni alla banca dati di via Giulia. Molte di queste interrogazioni furono poi trasmesse ai giornalisti della squadra investigativa del Domani, Giovanni Tizian, Nello Trocchia e Stefano Vergine, ora indagati insieme a Striano con l’accusa di rivelazione del segreto d’ufficio e accesso illegale a sistema informatico. (Liberoquotidiano.it)

La notizia riportata su altri giornali

La leader democratica lo dice parlando a Porta a porta, afferma che «è uno scandalo … ROMA. (La Stampa)

Daniela Santanché commenta il caso dei presunti dossier su vip e politici e degli accessi abusivi alle banche dati della Direzione Nazionale Antimafia da parte del finanziere Pasquale Striano su cui sta indagando la procura di Perugia. (Il Sole 24 ORE)

Il vicepremier: "Vedremo se qualcuno ordinava e qualcuno ne approfittava" (LAPRESSE)

Dossieraggio, Salvini: Funzionari pagati dai cittadini spiavano migliaia di persone 05 marzo 2024 (Il Sole 24 ORE)

(Adnkronos) – La Polizia di Stato ha proceduto all’arresto in flagranza di un uomo di 50 anni, residente in provincia di Latina, nell'ambito di un'attività di contrasto internazionale sugli abusi sessuali nei confronti di minori. (Sardegna Reporter)

Lo ha detto dal palco di Pescara la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, che alla chiusura della campagna elettorale per Marco Marsilio in Abruzzo ha parlato dell’inchiesta di Perugia e del presunto dossieraggio nei confronti di politici e personaggi noti. (Il Fatto Quotidiano)