Borse in calo nella settimana della Fed, l'immobiliare cinese affossa Hong Kong

Rai News ECONOMIA

Tra i cali maggiori, quelli di Bper Banca (-3%), Nexi, Stellantis e Cnh Industrial (-2,7% per i tre titoli)

La scorsa settimana, con la discesa di poco meno dell'1% di venerdì, si era chiusa in parità (+0,09%).Nel resto d'Europa oggi allineate a Milano Francoforte (-1,99%) e Parigi (-1,77%), solo leggermente meglio Londra (-1,20%).

Con i suoi 305 miliardi di dollari di debiti è a rischio fallimento; il test questo giovedì, quando dovrà pagare interessi per 83 milioni di dollari. (Rai News)

Ne parlano anche altri media

Inoltre la Fed, almeno in teoria, fissa i tassi in base al naturale tasso d'interesse, il livello in cui l'occupazione completa coincide con un'inflazione stabile Tuttavia negli Stati Uniti la contraddizione tra la ripresa economica e i rendimenti dei bond è più accentuata. (Investing.com)

Allora, c’è o non c’è un’inflazione che può essere pericolosa? Forse, un’idea geniale sarebbe quella di abolire le successioni legali dei beni, ma in questo caso sarebbe meglio dire dei debiti. (Il Sussidiario.net)

In uscita i Pmi servizi e manifattura per Francia, Germania, zona euro e UK. L’agenda Usa prevede il Pmi servizi e manifattura e il consueto appuntamento settimanale con i sussidi alla disoccupazione. (Wall Street Italia)

Borse globali deragliano tra caduta immobiliare Cina e attese tapering | WSI

All’orizzonte anche una probabile riduzione dello stimolo della BCE. La Banca Centrale Europea, intanto, è sempre più lacerata sul suo stimolo monetario (Investing.com)

Ma negli Stati Uniti, l’attività economica ha rallentato significativamente durante l’estate con la diffusione del tipo delta di virus, nonostante gli alti tassi di vaccinazione. (DJN). (fine) Dow Jones Newswires. (Buzznews portale di notizie)

La Fed potrebbe chiarire le sue intenzioni in termini di tapering, ovvero la graduale riduzione degli acquisti di obbligazioni, anche se gli indicatori economici delle ultime settimane, soprattutto sull’inflazione, potrebbe incoraggiarla a rinviare un qualsiasi annuncio alla prossima riunione. (Wall Street Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr