Valentino arte e moda: la sfilata a Venezia. Le Tese come un grande atelier

Corriere della Sera CULTURA E SPETTACOLO

Volevo che la moda entrasse nel processo creativo e non fosse il packaging delle opere, ma un vero dialogo»

«Ma attenti, la moda non è arte», ci tiene a precisare energicamente Piccioli, anticipando in conferenza stampa contenuti e filosofia dell’evento.

Moda non è arte Pierpaolo Piccioli Un’occasione in cui arte e moda si sono sposate.

Un grande tavolo con metro, ago, filo, Borotalco, circondato da decine di capi di alta moda appesi. (Corriere della Sera)

Su altre testate

“Condivido i valori di tutti questi artisti – conclude Pierpaolo Piccioli – e credo che questo sia il vero senso della Couture di Valentino oggi: non più l’immagine di un certo tipo di lifestyle ma quella di una comunità di persone che condividono gli stessi valori“ È da questa convinzione che Pierpaolo Piccioli è partito per creare la sua nuova collezione di Alta Moda Valentino Des Ateliers. (Il Fatto Quotidiano)

Una passerella a cielo aperto, allestita in una location mozzafiato, in uno dei luoghi più affascinanti di Venezia, le Gaggiandre dell'Arsenale. Pierpaolo Piccioli presenta alle Gaggiandre dell'Arsenale "Valentino Des Atelier", la nuova collezione Haute Couture della Maison incentrata sul dialogo tra arte e alta moda. (Grazia)

Antonio Masiello via Getty Images. La variante Delta dominerà nelle prossime settimane e soprattutto tra i giovani. Con il prossimo ‘decreto emergenza’ sembra ormai certo che il green pass sarà rilasciato - in linea con l’Ue - solo con la seconda dose (L'HuffPost)

Tutto questo è espresso soprattutto attraverso gli abiti: 84 look tra femminili e maschili, realizzati dall’Atelier romano di Valentino. Un processo caro all’arte e processabile, secondo il direttore creativo Pierpaolo Piccioli, solo attraverso la Couture, collezione moda spogliata dalle necessità di scopo e di funzione. (Io Donna)

Una comunità di creativi per l’Atelier. Quel che gli interessa, invece, è creare una factory, una comunità di creativi intorno alla maison. 2' di lettura. (Il Sole 24 ORE)

"Valentino Des Atelier", il nome della collezione, è infatti un incontro di mondi, la moda, e l'arte, che hanno nella creatività il loro punto d'incontro, e che il couturier ha riunito in una inedita 'factory', alla quale hanno collaborato 17 artisti di tutto il mondo, in gran parte pittori (Sky Tg24 )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr