Ostilità fra Italia e Russia, espulsi 24 diplomatici

Livesicilia.it INTERNO

Le stesse decisioni sono state prese anche per i diplomatici di Francia (34 espulsioni) e Spagna (27 espulsioni).

‘Le espulsioni sono un atto ostile, ma non chiudere i canali della diplomazia’, la replica del premier Draghi.

Di tutti e tre Paesi il ministero degli Esteri di Mosca ha convocato gli ambasciatori.

‘L’Italia prende atto’ della decisione di Mosca, fa sapere la Farnesina che ‘chiede con forza un immediato cessate il fuoco’

La misura di ritorsione dopo le decisioni del nostro Paese. (Livesicilia.it)

La notizia riportata su altri giornali

Ucraina, l'ambasciatore italiano al ministero degli Esteri russo 18 maggio 2022. (LaPresse) L'arrivo dell'ambasciatore italiano a Mosca, Giorgio Starace, al ministero degli Esteri russo. (Il Sole 24 ORE)

Chiediamo alla Dr.ssa Silvia Briani, direttrice generale dell'Azienda ospedaliero-universitaria Pisana, se nel suo ospedale c'è una reale emergenza Non ancora evacuata la Azovstal di Mariupol, il Cremlino: "I militari possono uscire ma devono arrendersi". (Radio 24)

Il diplomatico italiano, come i rappresentanti di Francia e Spagna, sarebbe stato informato delle misure di risposta all'espulsione di diplomatici russi nei rispettivi paesi. Sono state le "azioni apertamente ostili e immotivate" dell'Italia, con l'espulsione di 30 diplomatici russi il mese scorso, a portare all'analoga iniziativa di Mosca presa nei confronti di 24 diplomatici italiani. (Italia Oggi)

Ha così preso in esame determinati prodotti e li ha analizzati. La famosa rivista Il Salvagente, ha analizzato alcuni prodotti alimentari affumicati e sono emerse situazioni a dir poco contrastanti. (InformazioneOggi.it)

(Adnkronos) - "Credo che l'espulsione dei 24 diplomatici italiani sia una ritorsione. Io penso che ci siano due questioni enormi: se c'è da stare tra Nato e Russia nessuno in Italia possa avere dubbi su da che parte stare. (Liberoquotidiano.it)

È un atto ostile, anche rispetto all’Ue, ma non deve portare all’interruzione dei canali diplomatici perché attraverso quei canali, se ci si riuscirà, si arriverà alla pace”. Italiani espulsi, Mario Draghi: "Un atto ostile, ma non vanno chiusi i canali diplomatici". (Liberoquotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr