Trump, Byoblu e il (contestato) diritto dei social di espellere chi sbaglia

Trump, Byoblu e il (contestato) diritto dei social di espellere chi sbaglia
La Repubblica ESTERI

E ancora: se non devono decidere i social quello che accade sui social, chi deve farlo?

Qualche anno fa il presidente degli Stati Uniti bloccava su Twitter gli utenti che lo criticavano.

La faccio breve, per Clarence Thomas no: quando un social network raggiunge "certe dimensioni" non può rifiutare di offrire il suo servizio a nessuno.

Insomma, non si è pronunciata sul diritto di chi governa di bloccare dei cittadini (molesti) su un determinato social network. (La Repubblica)

Su altri media

Sulla scrivania una targa commemorativa che ricorsa la costruzione del muro al confine col Messico. Svelato il nuovo studio di Donald Trump. (ilmattino.it)

Problema n. 2: il partito, in Georgia, ha votato una legge che rende più difficile votare e più facile manipolare i risultati elettorali. In risposta, la Lega del baseball ha deciso di trasferire in Colorado la finale (Il Manifesto)

Per l'Organizzazione mondiale della Sanità l'… - Avvenire_Nei : Le due bimbe oltre il Muro Usa Il suo. Advertising. sole24ore : Il presidente Usa ha annunciato che aumenterà dal 21% al 28% le tasse sui profitti delle società e se l'è presa anc… - Agenzia_Ansa : Covid, l'Oms: vaccinazioni in Europa di una lentezza 'inaccettabile'. (Zazoom Blog)

La donazione 'una tantum' diventa settimanale. La truffa con cui il comitato elettorale di Trump ha moltiplicato i soldi

Donald Trump si è insediato nel suo nuovo ufficio di Mar-a-Lago. Ed è stato immortalato alla scrivania in un’immagine che ha presto fatto il giro del mondo, per gli oggetti che vi sono rappresentati e che, in parte, ricordano i tempi in cui stava alla Casa Bianca. (OGGI)

"Per come sta la situazione ora, la Norvegia non dovrebbe firmare un accordo di libero scambio con la Cina. La Norvegia cerca un accordo di libero scambio con la Cina da oltre un decennio, tra alti e bassi diplomatici e una riconciliazione definitiva con Pechino. (Sputnik Italia)

E tale si dichiara ma, come replicato da The New York Times, Trump non ha confutato nessuna delle cifre evidenziate cercando di svicolare sul reale tenore della questione Il comitato elettorale di Trump, nei mesi immediatamente precedenti le elezioni, ha fatto qualcosa di simile ma di meno nobile, trasformando in settimanali delle donazioni che venivano spacciate per “una tantum”. (Notizie - MSN Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr