Hai la moneta con il Papa? Pazzesco, ecco quanto vale oggi

Ilgiornalebg ECONOMIA

Ancora più “danarosi” i 50 centesimi: un esemplare del 2002 in condizioni Fior di Conio vale fino a 50 euro, se in condizioni Fior di Conio.

Nonostante non faccia parte dell’Unione Europea, il Vaticano dal 2002 conia le proprie monete, a seguito di accordi bilaterali con le altre nazioni europee.

Proprio il papa argentino ha chiesto negli ultimi anni di non apparire più sulle monete del Vaticano, che reca il suo simbolo. (Ilgiornalebg)

La notizia riportata su altri giornali

A quanto pare le monete rare possono effettivamente valere una gran fortuna, proprio perché la loro peculiarità è quella di non perdere valore nel tempo. Questa prese il nome di 10 Lire Vittorio Emanuele II Re d’Italia (ultimaparola.com)

Zecca di Genova:. 1826: 60 euro MB, 180 euro BB, 450 euro SPL, 1.000 euro FDC. euro MB, 110 euro BB, 350 euro SPL, 800 euro FDC. (CCSNews)

LEGGI ANCHE —> Iliad scatena l’ira dei vecchi clienti: stop al servizio. In casa potremmo avere una moneta rara che vale tantissimo! (Vesuvius.it)

Il valore. Come tutte le lire del tempo, le 100mila lire furono create in due serie, ossia la principale e la sostitutiva, ovvero quelle realizzate per sostituire i pezzi difettosi. E’ quasi impossibile trovare una 100000 lire Manzoni in condizioni Fior di Stampa, ma si stima che il valore di un esemplare del genere può superare i 3500 euro (Social Periodico)

In particolare un esemplare del 2014, anno in cui la Finlandia ha rallentato la produzione monetaria, se tenuto in condizioni perfette, potrà acquisire un valore decisamente importante in futuro Solitamente i centesimi sono “snobbati” dagli appassionti ma in alcuni casi il valore può superare di molto quello nominale: la moneta da 1 centesimo con il leone araldico nel 2001 e nel 2002 può valere fino a 2 euro, se presenta condizioni Fior di Conio. (Social Periodico)

Monete rare, questa da 200 lire vale fino a 850 euro. Questa da 200 lire può farvi fruttare un piccolo tesoro in pochissimo tempo. Al giorno d’oggi, il mondo del collezionismo non può più essere considerato una sorpresa. (Inews24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr