L'Ucraina si 'riprende' la Crimea, stampandola sulla maglia della nazionale per Euro-2020. La rabbia della Russia: 'Una provocazione'

L'Ucraina si 'riprende' la Crimea, stampandola sulla maglia della nazionale per Euro-2020. La rabbia della Russia: 'Una provocazione'
Video - La Stampa ESTERI

L'inziativa è stata respinta e definita una "provocazione politica".

La Uefa però ha dichiarato: "La maglia della squadra nazionale Ucraina (e di tutte le altre squadre) è stata approvata dall'organismo del calcio europeo, e la ritiene in conformità con i regolamenti sull'attrezzatura applicabili".Il capo dell'associazione calcistica ucraina, Andriy Pavelko, ha rivelato la maglia in questo video sulla sua pagina Facebook

La maglia della nazionale dell'Ucraina sta provocando attriti diplomatici tra Kiev e Mosca (Video - La Stampa)

Su altre fonti

Lo scontro tra Ucraina e Russia rischia di passare anche sui campi di gioco di Euro 2020. La Nazionale allenata da Shevchenko, infatti, potrebbe utilizzare una maglietta che raffigura anche la Crimea tra i territori del paese. (Milan News 24)

Il presidente della Federcalcio ucraina, Andriy Pavelko, ha infatti annunciato che i calciatori della nazionale indosseranno delle divise definite "speciali" e ha pubblicato le foto Sulla divisa che riporta i colori nazionali giallo e blu c'è anche la rappresentazione dello Stato ucraino in cui appare anche la regione della Crimea, penisola però annessa alla Russia (Sport Fanpage)

Oggi l’Ucraina se la vedrà con Cipro in amichevole Una raffigurazione che ha provocato grande irritazione a Mosca, da dove si attendono un intervento da parte dell’Uefa. (Sportal)

Polemica sulla maglia dell'Ucraina agli Europei: l'immagine della discordia

Scontro diplomatico tra Ucraina e Russia prima di EURO2020 a causa della divisa che annette la Crimea ai territori ucraina. Ucraina-Russia, incidente diplomatico prima di Euro2020. L’Ucraina, infatti, ha scelto la propria divisa ed ha scatenato uno scontro con la Russia. (SerieANews)

La mia decisione è stata sostenuta da familiari e amici che hanno anche ricevuto informazioni serie su minacce e rischi" "A Kiev, ho pianificato da tempo incontri e trasmissioni. (Rai News)

L'oppositore ed ex deputato russo Dmitry Gudkov ha annunciato di aver lasciato la Russia per l'Ucraina, a causa delle pressioni delle autorità in vista delle elezioni parlamentari di settembre. Ma è stato poi rilasciato senza accuse giovedì sera, in una rara marcia indietro da parte delle autorità russe. (RSI.ch Informazione)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr