Coronavirus: scoperto un meccanismo che porta ad un aggravamento

Coronavirus: scoperto un meccanismo che porta ad un aggravamento
Notizie.it Notizie.it (Salute)

Si tratta di quello che in gergo tecnico è stato definito cascata del complemento.

L’inibizione del complemento ha un potenziale terapeutico nei pazienti gravi con coronavirus perché, agendo contemporaneamente sia sull’infiammazione sia sulla coagulazione, può prevenire un ulteriore danno polmonare e sistemico.

Se ne è parlato anche su altri media

A ciascun donatore è stato fatto, insieme alle analisi di routine, anche un test sierologico per cercare eventuali anticorpi contro Sarsa-CoV-2, il coronavirus responsabile della Covid-19. È la prima vera conferma scientifica che nell’area metropolitana era presente un sommerso di persone contagiate, già prima che si verificassero i primi casi di malattia conclamata. (La Stampa)

(Ansa). RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo. Lo rileva l’Inps secondo cui la crescita nel periodo tra l’8 e il 14 marzo è stata del 110% per poi scendere al +59% nella settimana successiva. (Borderline24 - Il giornale di Bari)

Sono saliti a 134.560 i guariti e i dimessi per il coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a ieri di 2.278. Complessivamente, sono 228.006 i contagiati totali per il coronavirus in Italia, 642 più di ieri. (ItalyNews.it)

Ieri l'aumento era stato di 161 vittime. Sono saliti a 134.560 i guariti e i dimessi per il coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a ieri di 2.278. (Tiscali.it)

E’ una corsa contro il tempo con cui si punta soprattutto a capire come trattare le forme più gravi, legate a un’eccessiva risposta infiammatoria all’invasione del coronavirus Sars-Cov-2. La presenza di prodotti di attivazione del complemento in questi pazienti si è dimostrata associata al grado di gravità della malattia”. (LiberoReporter)

Una giornata che cade in un momento difficile, contrassegnato dall'emergenza per un'epidemia che non ci ha fatto dimenticare chi soffre per altre malattie, già presenti sul nostro territorio ancora prima che arrivasse il coronavirus”. (OlbiaNotizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti