Il Covid fa un’altra vittima a Ottaviano: addio a Prisco, l’uomo che lottava per i disabili

Il Covid fa un’altra vittima a Ottaviano: addio a Prisco, l’uomo che lottava per i disabili
Il Fatto Vesuviano INTERNO

A dare la notizia del decesso il sindaco Luca Capasso: «Il Covid ci ha portato via il nostro concittadino Francesco Prisco, un uomo sensibile, attivo del mondo del sociale e del volontariato.

In più occasioni abbiamo sentito Francesco Prisco per le iniziative solidali poste in essere, per le idee messe in campo con la sua Uildm.

Una figura che mancherà non solo ad Ottaviano, ma a tutto il mondo associativo del Vesuviano

Dolore a Ottaviano per la morte di Francesco Prisco, attivo nel mondo del sociale e del volontariato. (Il Fatto Vesuviano)

Ne parlano anche altri giornali

A far rispettare il blocco polizia, carabinieri, guardia di finanza, polizia municipale e protezione civile. Molto forte il traffico veicolare in tutta la città, in particolare ora sul lungomare e su via Marina (Sky Tg24 )

Il via vai di persone, tutte a passeggiare tra la centralissima zona dei negozi, ha convinto i vigili a transennare l'area per contenere il rischio di contagio. E ancora: sulla Darsena e lungo il porto canale di Fiumicino e negli ampi viali del porto turistico di Ostia (Fanpage.it)

Anche oggi a Napoli, nonostante la zona arancione, tanta folla in giro per la città, tra il lungomare, le strade del centro e il Vomero. Visto il passaggio della Campania dal giallo all'arancione, il consumo in bar, pasticcerie e ristoranti, è possibile solo con asporto, questo ha provocato numerose file davanti ai locali per caffè, bevande e pizze da portare via (Tutto Napoli)

Napoli, zona arancione non ferma la folla. Lungomare preso d'assalto anche oggi. Video

«Per colpa del Covid - commenta il presidente Silvestro Scotti- abbiamo dovuto dire addio a tanti colleghi che non ce l’hanno fatta. Chi non ce l'ha fatta ci ha trasmesso un’esperienza determinante nel prosieguo della pandemia per salvare tante altre vite (La Repubblica)

IL LOCKDOWN Campania zona arancione, commercianti spaccati: «Anche noi. Prima giorno in zona arancione, ma sembra che non ci sia stato un vero e proprio cambio di abitudini per i cittadini partenopei. Da oggi la Campania ritorna in zona arancione. (Il Mattino)

Sul lungomare sono in migliaia a riversarsi in strada approfittando del clima primaverile. Campania, zona arancione non ferma la folla: “colpa” della giornata di primavera. Come documentato da Teleclubitalia, nella prima mattina della zona arancione, domenica 21 febbraio, lungo via Mergellina e via Partenope un fiume di gente percorre il lungomare. (Teleclubitalia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr