Firenze, la protesta degli ambulanti «Come riapriranno i mercati?»

Firenze, la protesta degli ambulanti «Come riapriranno i mercati?»
Corriere Fiorentino INTERNO

A Firenze la crisi si innesta con la riforma del regolamento comunale dei mercati voluta dall’assessore Federico Gianassi, in centro e fuori.

Secondo Confcommercio, l’80% degli ambulanti del centro storico è a rischio fallimento dopo la crisi, le chiusure, le mancate riaperture, i turisti scomparsi.

Oggi ci saranno manifestazioni di ambulanti, chiusi da settimane (tranne gli alimentari): le organizza Assidea che partirà da Pistoia e arriverà a Firenze, sotto al Consiglio regionale, alle 16.30. (Corriere Fiorentino)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Uno dei rappresentanti della categoria, Daniele Lattanzi, ha così sintetizzato la situazione: "Non sappiamo più come andare avanti, l'anno scorso ci siamo fatti male, questa volta abbiamo proprio le ossa rotte. (Video - La Stampa)

Le proteste contro le chiusure imposte dal Governo continuano anche in Calabria, esattamente nel quartiere marinaro di Catanzaro. La manifestazione pacifica segue la protesta di ieri in merito ad un ristoratore della zona che, aderendo all’iniziativa nazionale #IoApro, ha deciso di rialzare la serranda ‘sfidando’ le misure restrittive vigenti. (Calabria 7)

Epicentri disseminati lungo la penisola e davanti a Montecitorio a Roma dove a fomentare la folla ci hanno pensato Casapound, ItalExit di Paragone e Vittorio Sgarbi. È durato dalle 9 di ieri mattina fin quasi alle 19 il blocco realizzato nel tratto (Il Manifesto)

Ambulanti e ristoratori, proteste e violenze | il manifesto

Un problema di disorganizzazione quindi e di assenza di comunicazione in un periodo in cui organizzarsi vuol dire innanzitutto garantire quanto previsto in materia di contenimento per il Covid-19. Come evidenziato dalle foto, questa mattina molti ambulanti si sono recati a Gaeta per il consueto mercato, ma una volta in via Cavour sarebbe iniziata la protesta (h24 notizie)

Presente anche il sindaco Tomasi che si è confrontato con i commercianti ed ha espresso la sua vicinanza ai lavoratori. La manifestazione degli ambulanti ha visto la partecipazione in piazza anche di parrucchieri, estetiste, negozianti di abbigliamento e ristoratori pistoiesi, tutti uniti dal bisogno e l'urgenza di tornare a lavorare. (LA NAZIONE)

Durante il presidio è intervenuto anche l’assessore al Commercio di Torino Alberto Sacco, che ha espresso solidarietà ai manifestanti: «Siamo con voi Gli ambulanti del settore extralimentare, bloccati dalla zona rossa, montano i banchi per protesta. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr