Green pass, Gimbe: "Sì, ma per grandi eventi"

Green pass, Gimbe: Sì, ma per grandi eventi
Entilocali-online INTERNO

In teoria – ricorda – dovremmo ricevere oltre 94 milioni di dosi, però vanno tolti 6 milioni di CureVac non autorizzato, 26 mln di AstraZeneca e 15 mln di J&J che non stiamo utilizzando.

Lo sottolinea Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, ai microfoni della trasmissione ‘L’Italia s’è desta’ su Radio Cusano Campus.

Green pass, Gimbe: “Sì, ma per grandi eventi”. “La nostra posizione ufficiale è che” il Green pass “va preso in considerazione per i grandi eventi: stadi, concerti, eccetera. (Entilocali-online)

La notizia riportata su altri giornali

Ovvio però che l’impatto della malattia sugli ospedali sarà inversamente proporzionale alla quota di over 60 vaccinati, ce ne sono oltre 2 milioni non vaccinati. E’ verosimile che questi vaccini in Italia non arrivino mai, quindi ne avremo circa 45 milioni di dosi di Pfizer e Moderna. (ilMetropolitano.it)

Così il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani, a margine di una conferenza stampa nella sede del partito a Roma. Il vicepresidente di Forza Italia: "Vaccinare il più possibile ad agosto". “Vogliamo sconfiggere definitivamente il Coronavirus per aiutare la crescita dell’economia”. (LaPresse)

Quindi per la quantità di vaccini che stiamo ricevendo possiamo prevalentemente completare le seconde dosi. Ovvio però che l’impatto della malattia sugli ospedali sarà inversamente proporzionale alla quota di over 60 vaccinati, ce ne sono oltre 2 milioni non vaccinati. (Italia chiama Italia)

Solo per grandi eventi o anche in bar e ristoranti? Il Green pass divide medici e politica

L’impatto dei ricoveri, però, ha precisato, “sarà inversamente proporzionale alla quota di over 60 vaccinati, ce ne sono oltre 2 milioni non vaccinati. Il Green pass “va preso in considerazione per i grandi eventi come l’accesso a stadi, concerti. (Sanità in Sicilia)

Diventa sempre più difficile il suo utilizzo per assembramenti più piccoli, perché non abbiamo un’equità di accesso al vaccino” anti-Covid. In teoria - ricorda - dovremmo ricevere oltre 94 milioni di dosi, però vanno tolti 6 milioni di CureVac non autorizzato, 26 mln di AstraZeneca e 15 mln di J&J che non stiamo utilizzando. (IL GIORNO)

Per quanto riguarda le discoteche, come tecnici è stato dato “il perimetro delle riaperture: solo in zona bianca, solo all’aperto, solo con il Green Pass e solo al 50% della capienza autorizzata. Sul green pass: “Concordo con Salvini, il certificato non può essere richiesto anche per andare in bagno (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr