Ungheria, nuova sfida di Orbán alla Ue. "Referendum sulla legge sulla propaganda Lgbtq"

Ungheria, nuova sfida di Orbán alla Ue. Referendum sulla legge sulla propaganda Lgbtq
la Repubblica ESTERI

iktor Orbán sfida ancora l'Unione europea: il premier ungherese ha annunciato che organizzerà in tempi veloci un referendum sul sostegno popolare a quella che egli e il suo governo definiscono "legge per la protezione dei minori" e che la Ue ha condannato come inaccettabile complesso di misure discriminatorie e repressive contro la comunità Lgbtq+

(la Repubblica)

La notizia riportata su altri giornali

La zona gialla scatterà, dunque, se l’occupazione dei reparti ordinari supererà il 10% dei posti letto a disposizione e quella delle terapie intensive il 5%. L’Italia, nel frattempo, ha superato la soglia del 50% dei vaccinati over 12 con entrambe le dosi (Vanity Fair Italia)

"Ora Bruxelles chiede emendamenti alla legge sull'istruzione e alla legge sulla protezione dei minori".A corroborare la decisione di oggi il presidente fa riferimento al referendum di cinque anni fa, quello attraverso il quale ci fu "la volontà comune del popolo di impedire a Bruxelles di obbligarci ad accogliere i migranti. (Rai News)

«Ora Bruxelles chiede emendamenti alla legge sull'istruzione e alla legge sulla protezione dei minori. Per il presidente del Paese «ora l’Ue chiede emendamenti alla legge sull'istruzione e sulla protezione dei minori. (La Sentinella del Canavese)

Ungheria al voto sulla legge LGBT

Sulla legge, che secondo Bruxelles discrimina la comunità Lgbtq, la Commissione europea ha di recente avviato una procedura di infrazione, che lo stesso Orbàn ha definito “banditismo giuridico”. L’orizzonte, scrivono i 16 leader europei, è che “le nostre generazioni future possano crescere in un’Europa di uguaglianza e rispetto” (Il Fatto Quotidiano)

Cinque anni fa c’è stato un referendum e c’è stata la volontà comune del popolo di impedire a Bruxelles di obbligarci ad accogliere i migranti. Ora – ha detto Orbán, ricordando una vecchia disputa con l’Unione europea sulla questione migranti – Bruxelles chiede emendamenti alla legge. (Open)

È stato lo stesso premier magiaro a preannunciarlo, attraverso un video pubblicato in Facebook, chiedendo il sostegno degli elettori alla controversa normativa. Viktor Orban ha deciso di indire un referendum sulla controversa legge che in Ungheria vieta la "promozione dell'omosessualità" nei confronti di minori. (RSI.ch Informazione)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr