Crotone, agguato in un'agenzia di pompe funebri: un morto e un ferito

Crotone, agguato in un'agenzia di pompe funebri: un morto e un ferito
leggo.it INTERNO

L'obiettivo dell'agguato sarebbe stato il proprietario dell'agenzia funebre, poi deceduto in ospedale

È morto uno dei due uomini, Mario Scarriglia, di 45 anni, rimasti feriti in un agguato avvenuto stamani in un'agenzia funebre nel centro a Crotone.

Scarriglia, titolare dell'agenzia teatro dell'agguato, è stato soccorso e portato in ospedale dove è deceduto.

La vittima si trovava insieme ad un'altra persona, un suo parente, impegnata a svolgere dei lavori all'interno dell'agenzia che è stata ferita in modo non grave alle ginocchia. (leggo.it)

Ne parlano anche altre fonti

Abbiamo pochi dati sul valore effettivo dei beni e mancano i dati sui sequestri penali”. È lungo, infatti, l’elenco di criticità nella loro gestione contenuto nella Relazione sull’analisi delle procedure di gestione dei beni sequestrati e confiscati messa a punto dalla Commissione antimafia, presieduta da Nicola Morra. (Quotidiano online)

La vittima si trovava insieme a un suo parente al’interno del negozio quando un uomo armato ha esploso nove colpi di pistola, colpendo le vittime alle gambe. È morto uno dei due uomini feriti nell’agguato di questa mattina in un’agenzia funebre nel centro di Crotone (La Stampa)

I tassi di occupazione più alti in terapia intensiva si registrano invece proprio in Sardegna (14,7%), Sicilia (13,8%), e Marche (9,6%). Quasi tutte le Regioni sono classificate a rischio epidemico basso, ad eccezione di Bolzano dove si segnala un rischio moderato (Quotidiano online)

L’agguato - Omicidio Crotone, due killer hanno ucciso Scarriglia: acquisite le immagini della videosorveglianza

Cinque i colpi sparati, alcuni dei quali hanno raggiunto al petto Scarriglia, morto poco dopo nel vicino ospedale San Giovanni di Dio, dove è stato subito trasportato con un’ambulanza del 118; non gravi le condizioni di Scaletti, ferito alla gamba sinistra. (Quotidiano del Sud)

Non è ancora nota l’identità dell’altra persona rimasta ferita che è stata trasportata nell’immediatezza al pronto soccorso del San Giovanni di Dio con ferite alle gambe. Secondo i primi rilievi effettuati sul luogo del delitto sarebbero stati esplosi almeno otto colpi di pistola (Telemia)

Medicato al vicino ospedale San Giovanni di Dio l'uomo è stato dimesso poco dopo. (LaC news24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr