Sì al Superbonus 110% per l'unità collabente senza Attestato di Prestazione Energetica (APE)

CASA&CLIMA.com ECONOMIA

63/2013) l’Agenzia ricorda che sono ammesse al Superbonus anche le spese per interventi realizzati su immobili che saranno destinati ad abitazione solo al termine dei lavori.

L’istante, in particolare, è un soggetto residente all'estero che vuole ristrutturare un fabbricato pericolante composto da due unità collabenti, sprovvisto di Ape.

119], anche in caso di demolizione e ricostruzione o di ricostruzione su sedime esistente, raggiungano una classe energetica in fascia A. (CASA&CLIMA.com)

Su altri giornali

Superbonus – credit photo by Depositphotos. Le risposte agli interpelli dell’onorevole Fragomeli in merito alle agevolazioni previste dal Superbonus. (Rinnovabili.it) – Durante la Commissione Finanze della Camera hanno trovato risposta alcune interrogazioni relative a particolari casi di ristrutturazione connesse al Superbonus 110%. (Rinnovabili)

Abusi edilizi. Sugli edifici con abusi edilizi, l’interrogazione chiedeva chiarimenti sulla possibilità di accedere al Superbonus per un condominio insanabile da un punto di vista urbanistico, ma reso alienabile con il ravvedimento dei condomini dopo aver pagato la relativa sanzione prevista dal comune di appartenenza. (Qualenergia.it)

E’ stato proprio il confronto con il tavolo tecnico ordinistico a consentire il superamento di alcuni dubbi operativi sull’applicazione delle nuove regole intervenute ad agosto. (Livesicilia.it)

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha fornito importanti chiarimenti sulla fruizione del Superbonus 110 per edifici con abusi edilizi: in base alle risposte fornite dalla VI Commissione Permanente (Finanze) nella seduta del 15 settembre, a specifica interrogazione quesiti in materia (la n. (PMI.it)

No, perché questi possono e devono essere sempre segnalati se conosciuti. Cos'è il Superbonus 110% e come si ottiene. Si tratta di una detrazione al 110% delle spese sostenute per gli inteventi energetici dal 1° luglio 2020, a fronte di interventi edilizi “trainanti” e “trainati”. (ilmessaggero.it)

34/2020, prevede che per le persone fisiche il Superbonus si applica agli interventi di riqualificazione energetica realizzati su un numero massimo di due unità immobiliari. Mentre, l'altro comproprietario potrà usufruire del Superbonus, per le spese sostenute, qualora non abbia già beneficiato dell'incentivo per opere di efficienza energetica su altri due immobili (Lavorincasa.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr