Il Fisco premia chi usa il Pos con sconto del 50% delle sanzioni e non solo

Il Fisco premia chi usa il Pos con sconto del 50% delle sanzioni e non solo
Proiezioni di Borsa ECONOMIA

Il Fisco premia chi usa il Pos con sconto del 50% delle sanzioni e non solo. Oltre alla riduzione del 50% delle sanzioni, un altro vantaggio se si utilizzano i mezzi di pagamento tracciabili, è dato dalla riduzione dei termini di accertamento delle dichiarazioni.

Infatti, consente di beneficiare di una riduzione di circa il 50% per le sanzioni inerenti violazioni in materia di dichiarazione IVA e obblighi strumentali. (Proiezioni di Borsa)

Se ne è parlato anche su altri media

Nei confronti di tutti i professionisti e le Partite Iva che scelgono di eseguire dei pagamenti tracciabili, inclusi anche i bonifici, le carte di credito o i bancomat) il Fisco è più “buono” in quanto prevede sanzioni dimezzate e minori controlli. (Yeslife)

Ma, nel caso in trattazione, il prelievo di contante anomalo può essere indice di condotte scarsamente legittime. I prelievi di contante sono l’inizio dei controlli del Fisco in questi casi. (Proiezioni di Borsa)

Incentivo ai pagamenti Pos: il Fisco premia la via del cashless

LEGGI ANCHE > > > Lotta al contante, il Fisco fa sul serio: tutte le agevolazioni per i pagamenti tracciabili. LEGGI ANCHE > > > Ing Direct è sicura? Alcuni benefici dell’utilizzo del cashless (ma anche di bonifici, bancomat e tutti gli altri tipi di pagamento tracciabili) riguarderà anche gli autonomi in regime forfettario (ContoCorrenteOnline.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr