Italia record, fuga dei laureati verso il nord Europa

Italia record, fuga dei laureati verso il nord Europa
Webmagazine24 ESTERI

La fuga dei laureati dall’Italia: oltre 131 mila nell’ultimo anno, quattro su dieci hanno tra i 18 e i 34 anni.

Specialmente per i laureati che purtroppo in Italia fanno molto fatica a sistemarsi.

La Svizzera che viene scelta da meno dell’8% dei giovani laureati

La maggioranza giovani (il 40% tra i 18 e i 34 anni) mentre gli over 35 sono il 23%.

Fenomeno Fuga di Cervelli, giovani laureati senza lavoro. (Webmagazine24)

Su altre testate

Una delle colture che invece rappresentano la novità, in Umbria, sono i noccioleti: “Situazione interessante. Però ricordiamoci che non siamo una regione da noccioleto, non possiamo riconvertire tutta la regione, ma la filiera è interessante. (Corriere dell'Economia)

Inoltre il Parlamento vuole che i diritti delle persone con disabilità siano integrati in tutte le politiche. La nuova strategia si baserà sull’attuale Strategia europea sulla disabilità del periodo 2010-2020. (Il Diario del Lavoro)

La Macroregione Europea del Mediterraneo potrà utilizzare finanziamenti europei per progetti innovativi con le Regioni viciniori nel campo della protezione dell’ecosistema, della produzione di energia rinnovabile, della pesca e dell’agroalimentare La “Macroregione del Mediterraneo” non è ancora istituita, nonostante sia stata prevista da anni! (L'Ecodelsud.it)

DIREL, Riforma della PA e recovery fund: il Sindacato protagonista di cambiamento e innovazione – Paese Italia Press

Zingaretti: “Bisogna cambiare la politica per cambiare l’Italia” Online domani primo maggio Collettiva.it Catalfo vuole favorire l’ingresso di giovani e donne nel mercato del lavoro Sulla migrazione . Specialmente per i laureati che purtroppo in Italia fanno molto fatica a sistemarsi. (Zazoom Blog)

L'Italia è, insieme a Malta, il Paese europeo dove meno persone dichiarano di aver subito violenza fisica negli ultimi cinque anni. Quasi tre episodi di molestie sessuali su quattro (72%) contro donne sono perpetrati da qualcuno che non conoscono. (EuropaToday)

Un'azione prioritaria sindacali al centro del confronto con la parte politica e negoziale. Si è proceduto anche all’attualizzazione ed alla riscrittura, in armonia con le nuove norme di legge, delle disposizioni concernenti la responsabilità disciplinare (Paese Italia Press)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr