INPS, 856mila le pensioni con decorrenza nel 2020

INPS, 856mila le pensioni con decorrenza nel 2020
Più informazioni:
QuiFinanza INTERNO

È quanto è emerso dall’osservatorio sul monitoraggio dei flussi di pensionamento dell’INPS, relativo alle pensioni con decorrenza nel 2020 e nei primi sei mesi del 2021, con rilevazione al 2 luglio 2021.

In particolare, per quanto riguarda le singole categorie, le pensioni con decorrenza 2020 sono state: 269.528 pensioni di vecchiaia (compresi gli assegni sociali), 291.479 pensioni anticipate, 43.884 pensioni di invalidità e 251.113 pensioni ai superstiti. (QuiFinanza)

Su altri giornali

Sono numerose le pensioni anticipate per gli uomini: quasi 80mila per oltre 2400 euro medi. Dai dati emerge una netta differenza tra le pensioni delle donne e quelle degli uomini: le prime si ritrovano con 498 euro in meno. (Orizzonte Scuola)

La pensione dunque risulta mediamente più bassa proprio perché con Quota 100 è stato ridotto il numero degli anni di contributi necessari rispetto alla soglia contributiva del canale tradizionale per l'uscita anticipata: 42 anni e 10 mesi per gli uomini, 41 e 10 per le donne oltre a tre mesi di finestra mobile (Sky Tg24 )

Pensione ed effetto COVID sull’aumento per adeguamento aspettativa di vita Di. L’effetto COVID si fa sentire anche sulle pensioni e molto probabilmente bloccherà l’aumento dell’età pensionabile legato all’aspettativa di vita. (Orizzonte Scuola)

Inps: quasi 500 euro in meno di pensione alle donne nel 2021

LEGGI ANCHE > > > Covid, parenti delle vittime chiedono giustizia: 2500 pagine di accuse allo Stato. Sono molti, infatti, i pensionati che potranno fare i conti con un assegno più ricco, ma non tutti. (ContoCorrenteOnline.it)

Riscatto agevolato. almeno un contributo versato nella gestione INPS. Parte dell’incremento potrebbe essere spiegato dall’esternalità positiva prodotta dal riscatto agevolato che ha indotto molti più soggetti ad informarsi sulla misura (Ipsoa)

Il gender gap salariale si conferma anche nelle pensioni in Italia. Lo conferma l’Inps nel Monitoraggio dei flussi di pensionamento relativo ai primi sei mesi del 2021. Secondo l’Istituto di previdenza le pensioni liquidate nel primo semestre agli uomini (1.429 euro al mese) sono state di 498 euro superiori all'importo medio delle pensioni liquidate nello stesso periodo alle donne (931 euro). (Sputnik Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr