La lite coi genitori, la fuga e l'arrivo dello zio: “Sistemo tutto io”. Saman uccisa perché “non si piegava ai precetti dell'Islam” - L'Unione Sarda.it

La lite coi genitori, la fuga e l'arrivo dello zio: “Sistemo tutto io”. Saman uccisa perché “non si piegava ai precetti dell'Islam” - L'Unione Sarda.it
Per saperne di più:
L'Unione Sarda.it INTERNO

Hasnain Danish, lo zio di Saman Abbas, ha confessato al fratello minorenne della ragazza di averla uccisa, ma non gli ha voluto dire dove ha nascosto il corpo.

Nell'istigare lo zio a risolvere la questione avrebbero in sostanza acconsentito all'esito omicidiario in ragione delle proprie intime convinzioni etiche e religiose"

"Secondo me – ha aggiunto – l’ha uccisa strangolandola, anche perché quando è venuto a casa non aveva nulla in mano. (L'Unione Sarda.it)

La notizia riportata su altri media

Sarebbe il “lavoro fatto bene” dell’agghiacciante frase scritta in una chat dallo zio. Oggi i carabinieri hanno diffuso i frame del filmato girato intorno alle 19.30 del 29 aprile, quando la giovane è improvvisamente sparita nel nulla: i tre uomini ripresi nei pressi della casa sarebbero lo zio della 18enne e due cugini, che stavano andando a scavare la fossa per la giovane. (RagusaNews)

Oggi i carabinieri hanno diffuso un video del 29 aprile, in cui compaiono alcuni parenti della ragazza (tra cui il cugino fermato a Nimes, in Francia, qualche giorno fa) che, secondo le ipotesi investigative, potrebbero essere stati ripresi mentre si dirigevano a scavare una fossa. (LaPresse)

Uno dei cugini è stato fermato in Francia nei giorni scorsi e si attende che venga consegnato alle autorità italiane. È quanto emerge dal racconto sconvolgente del fratello di Saman, riassunto nel verbale riportato oggi dalla Gazzetta di Reggio. (leggo.it)

Saman Abbas, il video choc dello zio e dei cugini con le pale

«Già due anni fa Saman si era opposta a un primo matrimonio combinato dal padre» con un parente in Pakistan. Le immagini mostrano Saman mentre con i genitori s’incammina lungo un viottolo sterrato, circa cento metri, che delimita l’azienda agricola in cui lavorava il padre (Corriere della Sera)

Uno dei cugini è stato fermato in Francia nei giorni scorsi e si attende che venga consegnato alle autorità italiane Con l'accusa di aver ucciso la 18enne sono indagati i tre parenti e i due genitori, che sono rientrati in Pakistan. (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr