EMERGENZA EDUCATIVA Si fa presto a dire: chiusura delle scuole

EMERGENZA EDUCATIVA Si fa presto a dire: chiusura delle scuole
La Rivista della Natura INTERNO

In modo particolare quelli delle scuole secondarie di secondo grado (“scuole superiori” non andava più bene?).

Ci vuole fiducia. Faccio appello agli insegnanti, quelli che hanno cuore e buon senso: riponete la vostra fiducia nei ragazzi, loro se ne accorgono.

Eppure, cari colleghi insegnanti, esistono moltissimi studenti che hanno voglia di studiare, leggere, imparare e stare a scuola.

Nella speranza poi che le scuole possano riaprire e non rimanere chiuse ancora a lungo

Le preoccupazioni maggiori per gli insegnanti non possono consistere soltanto nel non far copiare gli studenti e nel portare a termine il programma. (La Rivista della Natura)

Ne parlano anche altre testate

Con la quasi totalità degli alunni in presenza (82-83%) le Isole: la Sicilia con 614.891 e la Sardegna con 170.004 Nelle zone rosse invece frequenteranno tutti gli alunni fino alla prima media, mentre si dispone la Dad dalla seconda media in poi. (Notizie - MSN Italia)

Uno spostamento concesso solo dalle 5 alle 22 a due adulti, più minori di 14 anni e persone non autosufficienti o disabili conviventi. SCUOLE. Dal 7 aprile gli studenti marchigiani torneranno sui banchi di scuola fino alla terza media, mentre per le superiori resta la didattica a distanza (Centropagina)

Ho letto alcuni giorni fa che il Governo intende riaprire le scuole fino alle superiori. Andrea Pimpini. ISCRIVITI al nostro canale Youtube. METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook (Tecnica della Scuola)

Riapertura scuole? Riconquista della socialità o rischio contagio?

Advertising. lorepregliasco : La riapertura delle scuole sta rallentando il calo dei contagi in UK - marcodimaio : La scelta di imporre - dati alla mano - la riapertura delle scuole eliminando la discrezionalità delle Regioni è gi… - dietnam : Leggete in che modo il @corriere entra in gioco nella delicata vicenda della riapertura delle scuole ?? (Zazoom Blog)

In totale una popolazione scolastica di 7.559.259 alunni di cui 259.757 affetti da una disabilità certificata, ospitati in 369.769 classi. La semplificazione delle procedure burocratiche non impoverisce la scuola ma libera il suo potenziale creativo. (Il Domani d'Italia)

E non si ricominci con la nenia della scuola sicura perché nessun luogo di contatto lo è…. Esiste o non esiste l’emergenza? (Tecnica della Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr