Inflazione, stangata di Natale: il prezzo del caffè alle stelle

Consumatore.com ECONOMIA

A partire dal prezzo del caffè che al bar potrebbe diventare un lusso che in pochi si potranno permettere

I dati Istat parlano abbastanza chiaro, con i prezzi di beni energetici ed alimentari che continuano a preoccupare.

Inflazione, arriva la stangata di Natale. In generale tutti i prodotti che caratterizzeranno le festività natalizie stanno subendo già da questi primi giorni di dicembre un aumento clamoroso dei prezzi. (Consumatore.com)

Ne parlano anche altre fonti

Per i regali di Natale si spenderanno in termini pro capite 158 euro rispetto ai 164 dello scorso anno, -8% rispetto al 2019 e oltre il 36% in meno rispetto al 2009. I risultati confermano l’attuale clima di incertezza dovuto al perdurare della pandemia ed ai rincari generalizzati dei prezzi. (Vigevano24.it)

L'inflazione potrebbe ridimensionare i consumi di Natale. Ma è chiaro che di fronte al pericolo di un ridimensionamento del reddito disponibile reale, la propensione ai consumi è destinata a scendere. (Maremmanews)

Per quanto riguarda le spese natalizie per generi alimentari, in media ogni anno vengono spesi dagli italiani 5 miliardi di euro. Da alcune indagini emerge che, con i rincari dei prezzi al dettaglio, è probabile che gli italiani spenderanno di meno rispetto agli altri anni. (Il Tabloid)

Il sentiment dei cittadini di Roma rispetto al prossimo Natale non è molto fiducioso, spiega Romolo Guasco, Direttore di Confcommercio Roma. I cittadini temono l’eventualità di nuove chiusure e restrizioni, situazione che crea un clima di sfiducia e non favorisce una propensione agli acquisti. (Confcommercio Roma)

Nel complesso si spenderanno 6,9 miliardi rispetto ai 7,4 miliardi dello scorso anno, con l’inflazione e i rincari delle bollette che rischiano di ridurre ulteriormente la quota di tredicesima destinata ai doni. (Quotidiano.net)

Ma è anche a causa del protrarsi della pandemia che le famiglie mantengono un atteggiamento ispirato alla prudenza in merito agli acquisti E in questo mese si stima che la spesa complessiva sarà di circa 110 miliardi di euro, 10 in meno rispetto al 2019, cioè all’era pre-Covid. (L'Adige di Verona)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr