Arrestato l'uomo che fa tremare i pm

Arrestato l'uomo che fa tremare i pm
La Verità INTERNO

Piero Amara accusato di aver pilotato le sentenze anche per l'ex Ilva attraverso l'ex capo della Procura di Taranto. Ai domiciliari finisce Filippo Paradiso, il poliziotto che lavora al Viminale assieme al sottosegretario grillino Carlo Sibilia. Vediamo se ora Marta Cartabia si dà una mossa Una picc

(La Verità)

Ne parlano anche altre testate

C’era anche l’ex commissario di Ilva in Amministrazione straordinaria Enrico Laghi tra coloro che nel 2016 sedevano a tavola dopo la nomina di Carlo Maria Capristo come nuovo procuratore di Taranto. (Il Fatto Quotidiano)

E acquistata da affaristi, interessati a fare soldi. (la Repubblica)

L'accusa: accordi corruttivi cronaca. Ex consulente Ilva, l'avvocato è stato arrestato per l'inchiesta della procura di Potenza sul polo siderurgico. (TG La7)

Scambi di favori, altri guai per Capristo

Nel maggio 2020 Capristo è stato arrestato (scarcerato ad agosto) nell'ambito di un'altra inchiesta per la quale è attualmente a processo per tentata concussione, falso in atto pubblico e truffa aggravata. (Antimafia Duemila)

Un’esagerazione, ma uno dei contatti del poliziotto nell’organo di autogoverno dei giudici è stata Casellati, membro laico del Csm dal 2014 al 2018. Il nocciolo della storia riguarda la nomina di Capristo a Taranto, decisa dal Consiglio superiore della magistratura marzo 2016. (Corriere della Sera)

Infine, approfittando del periodo di ferie del pm titolare “induceva il sostituto in servizio ad esprimere parere favorevole a tale facoltà d’uso”. (TarantoBuonaSera.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr