Perché l'inflazione sarà nell'agenda del nuovo Premier britannico

Start Magazine ECONOMIA

Il carovita e l’inflazione sono entrati prepotentemente nella campagna per l’elezione del nuovo leader Tory.

Il leader Tory ha già fatto sapere che toccherà al prossimo governo mettere mano ad aiuti e sussidi per non trasformare quella che l’Economist ha definito l’Estate dello Scontento in un nuovo Inverno dello Scontento.

L’articolo di Daniele Meloni. L’inflazione in UK nel mese di luglio è salita a +10,1% rispetto al mese di giugno. (Start Magazine)

La notizia riportata su altri media

All'inizio del mese la BoE ha aumentato dello 0,5% il tasso di interesse di riferimento all'1,75% - il primo aumento di mezzo punto dal 1995 - e ha stimato che l'inflazione raggiungerà il picco del 13,3% a ottobre, quando è previsto il prossimo aumento dei prezzi regolamentati dell'energia per le famiglie. (Yahoo Notizie)

La lettura di oggi rende più probabile che la BoE alzi i tassi di 50 punti base a settembre, il nostro scenario base prima della pubblicazione dei dati era per una manovra da 25 punti base” Da segnalare anche che il tasso annuo di inflazione dei prezzi al dettaglio ha raggiunto il 12,3%, il livello più alto da marzo 1981. (Milano Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr