Salerno, il pentito e il summit con zio Ciro

Salerno, il pentito e il summit con zio Ciro
la Città di Salerno SALUTE

Pietrofesa e Grimaldi, secondo gli investigatori, si sarebbero mostrati particolarmente vicini al più noto “zio Ciro” che starebbe vivendo con difficoltà la sua detenzione domiciliare.

I carabinieri della compagnia di Salerno, infatti, hanno monitorato diversi incontri tra i due fratelli Aniello e Giorgio Pietrofesa ritenendoli proprio delle occasioni per “scambiarsi” la droga.

Si conosce qualcosa che è stato detto successivamente nell’auto dove viaggiavano Giorgio Pietrofesa e Grimaldi

Utilizzavano auto prese a noleggio e si incontravano anche in aree di servizio di Salerno o nei pressi di sale giochi. (la Città di Salerno)

Su altri giornali

Nel giorno che ha preceduto l’esecuzione dell’operazione “Porta a Porta”, che ha portato a 23 arresti, i Carabinieri della Sezione Radiomobile di Salerno hanno portato a termine un altro arresto nel medesimo settore dello spaccio di sostanze stupefacenti. (StileTV)

Carabinieri arrestano “coppia dello spaccio”

All’interno dello stesso sacchetto, i militari rinvenivano altresì delle chiavi che consentivano l’apertura delle porte dell’ascensore dei vari palazzi del plesso. Avviata una accurata ispezione all’interno dei vani di accesso degli ascensori, i militari rinvenivano ulteriori 6 panetti di hashish dal peso complessivo di 600 grammi circa (Tarantini Time)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr