Prima 3.500 esodi poi 1.750 assunti Firmato l’accordo Mps-sindacati

Prima 3.500 esodi poi 1.750 assunti Firmato l’accordo Mps-sindacati
LA NAZIONE ECONOMIA

Saranno i manager della Banca, a partire da Lovaglio, a ridisegnare il perimetro del gruppo Mps

Perché il Monte dei Paschi è la prima banca italiana ad aver approvato un accordo per 3.500 uscite volontarie in tre mesi, un esodo massiccio, del 20% del totale dei dipendenti.

Che sarà bilanciato da un’assunzione ogni due prepensionamenti: quindi da 1.750 giovani che entreranno in banca nei prossimi quattro anni. (LA NAZIONE)

La notizia riportata su altre testate

L'accordo stabilisce che i sindacati e i vertici del Monte dei Paschi di Siena si incontreranno per definire, nell'arco del piano industriale, un programma di assunzioni con un rapporto di 1 ingresso ogni 2 uscite - ROMA, 04 AGO - Firmato l'atteso accordo sindacale in Mps che chiude la procedura per l'adeguamento degli organici del gruppo. (Trentino)

Roma, 4 agosto 2022 – C'è l'accordo sul piano industriale Mps. (LA NAZIONE)

L’intesa, a quanto si apprende, dovrebbe essere siglata già domani, alla vigilia del Cda che il 4 agosto si riunirà per approvare i conti del semestre, che saranno comunicati al mercato venerdì mattina. (RadioSienaTv)

Banca MPS, siglato accordo con sidacati per 3500 uscite volontarie attraverso il Fondo di Solidarietà

Roma, 4 ago. (askanews) – È stato raggiunto l’accordo sul piano industriale tra la Fabi e le altre organizzazioni sindacali con il Monte dei Paschi di Siena. L’accordo, firmato oggi, definisce il piano per l’uscita, entro il 30 novembre 2022, di 3. (Agenzia askanews)

Per chi resta, poi, c’è l’impegno sottoscritto nero su bianco di una ripresa della contrattazione di secondo livello per negoziare il welfare aziendale, i percorsi professionali e di carriera, recuperare un sistema premiante e incentivante. (Collettiva.it)

"L'accordo conferma l'importanza del confronto con le Organizzazioni Sindacali per l'implementazione delle linee guida del Piano Industriale, che prevede la semplificazione degli assetti del Gruppo in un'ottica di sviluppo e crescita – ha dichiarato Roberto Coita, chief Human Capital Officer di Banca Monte dei Paschi di Siena –. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr