Square comprerà Afterpay per $29 miliardi: decolla il trend dei pagamenti a rate

Money.it ECONOMIA

Buy now pay later: boom e criticità. I pagamenti rateali esistono da decenni e sono stati storicamente utilizzati per acquisti molto costosi.

Ora Square prevede di integrare Scalapay nelle sue unità aziendali Seller e Cash App.

Oggi invece grazie alle fintech che hanno invaso il mercato, è possibile anche comprare un vestito o un paio di scarpe da 100 euro in comode rate, senza interessi

Square Inc. (Money.it)

Ne parlano anche altre testate

Il “buy now, pay later” è un settore in grande espansione, soprattutto tra i clienti più giovani, nell’ambito dei pagamenti digitali permettendo ai consumatori di spalmare automaticamente l’importo in tre o quattro rate senza interessi al momento dell’acquisto, online o nel negozio fisico. (Il Sole 24 ORE)

“La notizia – commentano oggi gli analisti di Equita – sottolinea il potenziale del segmento BNPL (buy now pay later) già noto per i recenti funding round di Klarna e ha implicazioni positive per Nexi che detiene tramite Concardis la società tedesca BNPL Ratepay”. (Finanzaonline.com)

Oggi invece grazie alle fintech che hanno invaso il mercato, è possibile anche comprare un vestito o un paio di scarpe da 100 euro in comode rate, senza interessi Square Inc., la società di pagamenti di Jack Dorsey, ha annunciato un accordo da $29 miliardi per l’acquisto di Afterpay, fintech australiana che dal 2019 è Scalapay Limited. (Money.it)

Sul tavolo c’è il controllo di Afterpay, società che gestisce un network che permette la dilazione dei pagamenti effettuati con carta, anche per piccole somme. Tutto lascerebbe pensare che dato il massimalismo di Jack Dorsey, il deal riguarderà esclusivamente Bitcoin, almeno per le prime fasi dell’implementazione. (Criptovaluta.it)

Il deal valuta quindi la società circa 20 volte i ricavi 2022 e oltre 100 volte l’Ebitda 2022. “La notizia – commentano oggi gli analisti di Equita – sottolinea il potenziale del segmento BNPL (buy now pay later) già noto per i recenti funding round di Klarna e ha implicazioni positive per Nexi che detiene tramite Concardis la società tedesca BNPL Ratepay”. (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr